Confartigianato: '22 fallimenti in un anno nel Senigalliese. Dare lavoro alle aziende del territorio'

Crisi economica e del commercio 10/03/2015 - 22 imprese fallite in un anno nel Senigalliese, già 4 nei primi mesi del 2015. Le aziende che chiudono – l’analisi è della Confartigianato – sono soprattutto quelle legate all’edilizia e all’immobiliare, attività di costruzioni e ristrutturazioni, verniciatura e intonaci, impiantistica, falegnameria e mobili ma anche il comparto della moda.

La situazione è particolarmente difficile per costruzioni e manifattura ma le criticità sono purtroppo diffuse in tutti i comparti – dichiara Giacomo Cicconi Massi Segretario della  Confartigianato di Senigallia – Ad oggi l’emergenza è diventata a tutti gli effetti una condizione di “normalità” per le imprese  che ogni giorno devono affrontare un percorso a ostacoli tra tasse e burocrazia. Resistere è dura, e molte sono infine costrette, pur dopo infiniti sacrifici, a gettare la spugna.

La crisi sta cancellando la parte più vitale della nostra economia. Ribadiamo la necessità di misure concrete a sostegno delle micro e piccole imprese, elemento trainante del sistema produttivo locale – afferma  il Segretario della confartigianato di Senigallia Giacomo Cicconi Massi -  Confartigianato chiede alle Istituzioni tutti quegli strumenti che realmente possono invertire la tendenza in atto e garantire la rinascita dell’economia: accesso al credito facilitato, incentivi per chi non delocalizza, interventi che valorizzino l’offerta produttiva delle aziende artigiane.

Agli Enti locali in particolare chiediamo di  andare  incontro alle esigenze delle attività del territorio, con l’acquisto di prodotti e servizi da imprese locali, con controlli mirati contro lavoro nero e abusivismo – conclude Giacomo Cicconi Massi Segretario della  Confartigianato di  Senigallia. In  particolare chiediamo piccoli appalti da assegnare a una pluralità di micro imprese, per andare incontro alle esigenze reali di tante imprese. Va dato lavoro alle attività che sul nostro territorio lavorano, pagano le tasse, preservano l’occupazione.


 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2015 alle 15:38 sul giornale del 11 marzo 2015 - 796 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agwC





logoEV