Brevi ma frequenti black-out, una rottura o un deposito di salsedine tra le cause

10/03/2015 - Brevi ma ripetute interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica. A spiegare la probabile causa delle interruzioni che da alcuni giorni, soprattutto nelle ore serali, hanno interessato tutti i quartieri senigalliesi ma anche zone di Montemarciano, Falconara, Trecastelli, Pesaro, Fano, Marotta e Mondolfo, è stato il vice-sindaco ed assessore ai lavori pubblici Maurizio Memè sulla sua pagina facebook.

Le interruzioni istantanee nell'erogazione dell'energia elettrica che stanno colpendo quasi tutti i quartieri della nostra città molto probabilmente sono causate dal deposito di salsedine sugli isolatori dei tralicci...-scrive Maurizio Memè-.speriamo che finisca il prima possibile”.

Un desiderio ed una speranza condivisa dal sindaco Maurizio Mangialardi che, alle numerose segnalazioni e richieste di spiegazioni sulla sua pagina del noto social network ha risposto-“Avete ragione. Il problema è del distributore di energia elettrica. Tra l’altro spegne le lampade della pubblica illuminazione che per riaccendersi impiegano almeno 10 minuti”, e da tutti i cittadini, non tanto per i piccoli disagi nell’avere continui seppur brevi interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica, quanto più per la preoccupazione delle conseguenze che queste possono avere sugli elettrodomestici.

Intanto c’è anche chi annuncia, sempre sulle pagine facebook del sindaco e dell’assessore, come causa dei ripetuti disagi, “una rottura sulla linea di distribuzione che però l'Enel dovrebbe già aver provveduto a sistemare”.





Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2015 alle 12:35 sul giornale del 11 marzo 2015 - 2932 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agv4


Non sarebbe meglio che l'ENEL Distribuzione, responsabile degli impianti, comunicasse il problema ?
Con tutto il rispetto per chi ci prova a dare spiegazioni ma in un paese normale spetta al gestore dare una spiegazione del problema oppure fornirla a SUO NOME a chi può divulgarla.

Non vorrei che il problema derivasse da altro..........?????????