Traffico di organi, Amati: 'Approvato l'odg che riconosce particolare vulnerabilità alle vittime'

Silvana Amati 04/03/2015 - "L'ordine del giorno accolto mercoledì in Aula riafferma l'importanza di riconoscere esplicitamente alle vittime di traffico d'organi la condizione di particolare vulnerabilità, intesa come una situazione in cui la persona non ha altra scelta effettiva ed accettabile se non cedere all’abuso di cui è vittima".

Lo afferma la senatrice Pd Silvana Amati, prima firmataria dell'Odg presentato con la collega senatrice Daniela Valentini.

"L'Odg impegna il Governo a garantire maggiori tutele sociali e processuali alle vittime di questa odiosa violazione dei diritti umani, adeguandole a quelle previste per le vittime di altre forme di tratta degli esseri umani - conclude Amati - rispondendo coerentemente agli obblighi assunti dall'Italia un anno fa, con il recepimento della Direttiva 2011/36/UE sulla repressione e la prevenzione della tratta degli esseri umani".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2015 alle 19:31 sul giornale del 05 marzo 2015 - 395 letture

In questo articolo si parla di silvana amati, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aggQ