Nuova adesione a Progetto in Comune, Erika Stroppa: 'Ecco perchè ho deciso di impegnarmi'

erika stroppa 01/03/2015 - Sono Erika Stroppa, ho ventiquattro anni e attualmente frequento la facoltà di Economia e Commercio presso il Politecnico delle Marche; sono una senigalliese di adozione.

Fin da giovanissima ho cominciato ad esplorare il territorio marchigiano trasferendomi per ben quattro volte, da Fabriano, Falconara, Montemarciano fino ad arrivare a Senigallia.
Ho conosciuto questa cittadina quando intrapresi il mio percorso formativo presso il Liceo Scientifico E. Medi e da allora mi sono innamorata di questa brillante realtà per la sua capacità di essere “a misura d’uomo”.

Ho conosciuto Maurizio attraverso un comune amico e abbiamo iniziato a confrontarci su quella che allora era solo una bozza di programma. L’intento era proprio quello di capire cosa ne pensassero i giovani e Maurizio mi portò quei documenti affinché li leggessi e gli dessi un mio parere.
Ero infatti  - come molti giovani -  restia all’idea di un impegno diretto  per via della totale sfiducia nella possibilità di fare  una buona politica ,ma leggendo il programma inizialmente per curiosità quella diffidenza di cui oggi si parla così tanto,  ho compreso la bontà del progetto.

Infatti al contrario delle mie previsioni, sono rimasta letteralmente affascinata da tre punti cardine del gruppo al quale mi si chiedeva di aderire:
- La presenza di molte personalità giovani;
- L’assidua attività di figure femminili all’interno del gruppo;
- L’assenza di un partito rappresentativo.
L’ultimo punto, ma non per importanza, è quello che mi ha convinto a impegnarmi in questa esperienza di servizio.
“La logica della contrapposizione in cui la politica alimenta la divisione tra cittadini pro e contro qualcuno, pro e contro qualcosa è alla base della crisi di questo territorio.”

Credo che questa ipocrita disgreganza di fazioni politiche non sia solo alla base della distruzione dell’educazione civica di Senigallia, ma che abbia risonanze ben più macroscopiche che si estendono in tutto il nostro paese.

Allora quale realtà migliore se non quella di un piccolo territorio come il nostro per intraprendere una nuova strada?
“Ci tengono divisi tra rossi e neri, tra dirigenti ed operai, tra italiani ed immigrati : il potere divide e comanda, di modo che la rabbia gravida di buone ragioni non si diriga mai verso il potere stesso.”

MAURIZIO PERINI
Ci avviamo alla conclusione del lavoro volto a creare una squadra di persone competenti e  slegate dalle logiche di partito, capaci per questo di fare davvero qualcosa di utile e buono per la città.
 


da Lista Progetto in Comune
Maurizio Perini sindaco



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2015 alle 19:51 sul giornale del 02 marzo 2015 - 1756 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, maurizio perini, Amministrative 2015, Progetto in Comune, erika stroppa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/af5Y


Sulla bella presenza siamo sicuri.
E sono molto ottimista sulla sostanza.