Corinaldo e Senigallia insieme per la valorizzazione di tutto il territorio

27/02/2015 - Intensificare e migliorare ulteriormente il rapporto di collaborazione tra Senigallia e Corinaldo, creando prospettive di sviluppo e progetti congiunti che rafforzino il connubio fra la costa e l’entroterra. Sono stati questi gli argomenti di dibattito su cui si sono confrontate la Giunta comunale di Corinaldo e la Giunta del Comune di Senigallia.

Sindaci e assessori si sono infatti incontrati a Corinaldo lo scorso 24 marzo per un tavolo operativo congiunto durante il quale sono stati affrontati i tanti temi sensibili per tutto il territorio delle valli Misa e Nevola.

A coordinare i lavori i due sindaci, Matteo Principi e Maurizio Mangialardi, presenti quindi anche gli assessori corinaldesi Rosanna Porfiri, Giorgia Fabri, Vinicio Franceschetti e i colleghi di Senigallia Gennaro Campanile, Simone Ceresoni, Paola Curzi, Maurizio Memè, Francesca Michela Paci, Stefano Schiavoni e Fabrizio Volpini e il portavoce del sindaco e della Giunta comunale Mario Cavallari. Presenti anche i rispettivi Segretari comunali.

“E’ nostra precisa intenzione – ha spiegato il sindaco di Corinaldo Principi – continuare il percorso di crescita comune, unendo le forze di tutto il territorio. L’unione fa la forza. Queste parole mai come in questo momento di difficoltà per tutta la nostra zona e per le amministrazioni locali acquistano un particolare significato”.

“Il fatto che siamo qui e tutta la Giunta è al completo– ha proseguito il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi– è il segnale di quanta determinazione Senigallia mette in questo progetto comune e in particolar modo ai percorsi intrapresi con i turismi. Un percorso che valorizza la peculiarità di quello religioso, come i nostri fiori all’occhiello e che include tutti i Comuni della vallata. Considerato il particolare momento contingente che spesso impedisce o ostruisce specifici “modi procedendi”, si rende più che mai necessario osare, azzardare. In che modo? Stabilendo un asse portante tra mare (Senigallia) e collina (Corinaldo e tutta la vallata), che travalichi il piano intrinsecamente amministrativo”.

Nel dettaglio la riunione di Giunta congiunta ha toccato molti temi ed in particolar modo gli argomenti che superano i confini comunali e attraverso tutto il territorio. In primo luogo il turismo, con particolare riferimento ai progetti per il turismo religioso e la cultura, con la comune esigenza di impostare un’azione ed un piano di lavoro a lungo termine.

“Fare squadra tra Corinaldo e Senigallia – ha continuato Principi – è fondamentale, dato che abbiamo a disposizione potenzialità notevoli. Ciò non significa limitare il campo a questi due Comuni, tutt’altro: da una simile collaborazione, anche tutti gli altri Comuni potranno trarne giovamento. Non bisogna dimenticare che le esperienze passate vanno a costituire un modello per il futuro. Il nostro obiettivo è quello di creare un modello di “pensare insieme”, con Senigallia Comune capofila di tutta la vallata”.

Mangialardi stesso, quindi, ha ribadito con convinzione che, a capo di un simile progetto, non possono che esserci cultura e ambiente, trainati da un flusso prettamente sinergico. 
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2015 alle 20:00 sul giornale del 28 febbraio 2015 - 741 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/af3F





logoEV