Misure antismog, le limitazioni sulle strade provinciali

Smog 25/02/2015 - A seguito dell’ordinanza antismog emanata del Comune di Senigallia ed entrata in vigore lo scorso 16 febbraio, la Prefettura di Ancona ha disposto analoghe limitazioni alla circolazione dei veicoli.

Nel territorio senigalliese i tratti stradali extraurbani interessanti sono:

    Strada provinciale 2, dal km 54+600 (limite centro abitato di Senigallia) al km 44+430 (confine del territorio);
    Strada provinciale 12, dal km 0 (limite centro abitato di Senigallia) al km 6+140 (confine del territorio);
    Strada provinciale 13, dal km 13+597 (confine del territorio) al km alla Strada provinciale 2;
    Strada provinciale 19, dal km 25+850 (limite centro abitato di Senigallia) al km 21+260 (confine del territorio);
    Strada provinciale 14, dal km 0+717 (limite centro abitato di Senigallia) al km 6+674 (confine del territorio);
    Strada provinciale 41, dal km 8+350 (limite centro abitato di Senigallia) alla Strada provinciale 13;
    Strada provinciale 360, dal km 2+570 (limite centro abitato di Senigallia) al km 10+980 (confine del territorio);
    Strada statale 16, dal km 275+263 (limite centro abitato di Senigallia) al km 280+525 (confine del territorio a Marzocchetta);
    Strada provinciale 16, dal km 267+310 (limite centro abitato di Senigallia) al km 266+864 (confine del territorio sul ponte del fiume Cesano).

Il divieto resterà valido fino al 15 maggio e dal 15 settembre al 31 dicembre 2015 nelle fasce orarie 8.30-12.30 e 14.30-18.30, dal lunedì al venerdì,  eccetto i giorni di festività nazionali infrasettimanali.

Le categorie dei veicoli interessate dal provvedimento sono le stesse dell’ordinanza comunale.

Nel pdf l'ordinanza integrale

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2015 alle 17:00 sul giornale del 26 febbraio 2015 - 1039 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, smog, Misure antismog

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afVw


E' interessante l'ipocrisia dell'ordinanza, visto che l'auto nella foto è una seat marbella a BENZINA, e può circolare, malgrado sia a carburatore e non catalizzata.

Complimenti ai laureati in chimica che hanno redatto st'ordinanza.




logoEV