Montemarciano: comunità esasperata dai furti, Zinni chiede al Comune di avviare maggiori controlli

24/02/2015 - A seguito dei diversi furti e tentati furti avvenuti nel territorio comunale di Montemarciano a danno di cittadini e commercianti, ormai esasperati, è stata chiesta al Comune una maggiore vigilanza notturna nel lungomare e nelle aree periferiche a Marina e a Montemarciano.

A formulare la richiesta, diretta al sindaco di Montemarciano Liana Serrani, è Giovanni Zinni, consigliere regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale che nei giorni scorsi ha incontrato e solidarizzato con il proprietario di un locale sul lungomare, vittima di 14 furti in 4 anni.

Esasperati, Gianni Gagliardini e la sua famiglia, vanno comunque avanti con tenacia. “Non è pensabile – commenta Zinni - che gli imprenditori debbano, oltre a fronteggiare la crisi economica e la riduzione dei consumi, combattere da soli contro la microcriminalità. È arrivato il momento, per chi amministra un territorio, di provvedere a monitorare meglio e in maniera più capillare il territorio. I Comuni, Montemarciano in questo caso, hanno la possibilità di organizzare i servizi della Polizia Locale prevedendo pattuglie notturne. Il protocollo d’intesa firmato dai sindaci Serrani e Mangialardi, per la collaborazione tra i Comandi di Montemarciano e Senigallia incide più sulla forma che sulla sostanza. E i cittadini iniziano davvero a essere stanchi e sfiduciati nei confronti delle Istituzioni”.


da Giovanni Zinni (AN-FDI)
Consigliere Regionale Marche






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2015 alle 12:00 sul giornale del 25 febbraio 2015 - 1400 letture

In questo articolo si parla di furti, montemarciano, politica, commercianti, giovanni zinni, controlli notturni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afQh


Sempre colpa dei Sindaci.......




logoEV