Ostra: Olivetti sulla convenzione per il Servizio Polizia Locale, 'Mostra evidenti criticità'

polizia locale generico 21/02/2015 - Una delle ricette messe in campo dall’Amministrazione di Ostra per far fronte al proliferare dei furti, nel nostro Comune, doveva essere, come recitava un comunicato stampa della lista del Sindaco Storoni di novembre scorso , una “presenza più consistente del corpo dei vigili sul territorio che l’Amministrazione , in dialogo con Trecastelli e Ostra Vetere sta per convertire in realtà attraverso delle convenzioni”.

Di fatto anche la convenzione sulla Polizia locale, come già ho detto in Consiglio Comunale, mostra delle  evidenti criticità. Fino a dicembre scorso la Polizia Locale di Ostra era comporta dal Comandante e da tre agenti, che dovevano vigilare su un territorio di 47,25 chilometri quadrati,  abitato da circa 6836 persone. A seguito della convenzione stipulata con Ostra Vetere, tra i due Comuni si è costituito il Comando Polizia Locale Associato, costituito dallo stesso personale di Ostra cui si è aggiunto l’agente di Ostra Vetere: il Comandate ed i quattro agenti vigilano su un territorio complessivo di 77,27 chilometri quadrati  abitato da circa 10.194 persone, e già, a ben leggere questi dati, è evidente che quanto si prefiggeva l’Amministrazione di Ostra in termini di presenza sul territorio non si è certo realizzato.

Tuttavia, come si dice, al peggio non c’è mai fine: i due Comuni hanno, infatti, stipulato una ulteriore convenzione con il Comune di Trecastelli, in cui si prevede la possibilità di effettuare una serie di servizi esterni (come l’autovelox o il controllo durante le feste patronali) con un agente di Trecastelli ed uno del Comando di Polizia Associato Ostra ed Ostra Vetere. Tali servizi dovranno essere effettuati al 50% nel Comune di Trecastelli ed al 50% nei comuni di Ostra ed Ostra Vetere (nonostante questi ultimi abbiano un territorio notevolmente più vasto). L’enorme anomalia dell’accordo stipulato riguarda tuttavia l’aspetto burocratico: l’art. 19 lett. D  della convenzione sancisce, infatti, che tutti procedimenti relativi all’applicazione delle sanzioni amministrative del Codice della Strada (compresi i contenziosi)  rilevati nel territorio di Trecastelli, saranno gestiti dal Comando Polizia Locale Associato di Ostra ed Ostra Vetere utilizzando il proprio personale e mediante l’utilizzo del programma informatico di cui è dotato.

In altre parole i nostri agenti dovranno curare tutta la parte burocratica, alleggerendo così i colleghi di Trecastelli, che potranno  sempre essere impegnati all’esterno a differenza di quelli di Ostra e di Ostra Vetere, che saranno sempre meno presenti sul territorio e sempre più occupati a scrivere rapporti, multe ed atti anche per il Comune di Trecastelli. Esattamente il contrario di quanto le nostre amministrazioni si erano prefisse con la convenzione con il Comune di Trecastelli. Perché questa scelta? Per avere dei benefici economici?

A leggere la convenzione non sembra proprio: il Comune di  Trecastelli, infatti, a fronte di questo servizio burocratico,  verserà ai Comuni di Ostra Vetere ed Ostra  la somma complessiva annua di € 2.500,00, cioè poco più di € 200,00 al mese, che ci auguriamo copra almeno lo stipendio lordo degli agenti per il tempo dedicato alle scartoffie dell’altro Comune! Nella  convenzione, inoltre, è previsto che  il Comandate la Polizia Locale Associata di Ostra ed Ostra Vetere diverrà anche Comandante della Polizia Locale di Trecastelli e dividerà il proprio orario di servizio al 50% tra il Comune di Trecastelli ed i due Comuni Associati, con un evidente riduzione di personale al servizio dei nostri territori.

Anche qui, stando a quanto risposto dall’Amministrazione in sede di Consiglio Comunale, il vantaggio economico è ben poco, considerato che, secondo le dichiarazioni effettuare in sede consiliare,  l’indennità di responsabile sarebbe salita dai precedenti € 8.000,00 annui agli attuali 14.000,00 (di cui 7.000,00 rimarrebbero comunque a carico di Ostra ed Ostra Vetere). I commenti li lascio ai lettori, anche se ribadisco che prima di deliberare una convenzione bisognerebbe essere più attenti sia al testo che si approva che alle opinioni delle minoranze …….. non solo per rispetto della democrazia ma anche per tutelare i propri cittadini.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2015 alle 16:05 sul giornale del 23 febbraio 2015 - 1265 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, ostra, massimo olivetti, convenzione, polizia locale, trecastelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afJh