Mercoledì d’essai al Gabbiano: "Qui" gratis per i primi due commentatori registrati. In sala il regista Daniele Gaglianone

16/02/2015 - Mercoledì 18 febbraio, per la rassegna del “Mercoledì d’essai”, verrà proiettato il film "Qui".
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21:15. Gratis per i primi due commentatori registrati. In sala anche il regista Daniele Gaglianone.

Un documentario di grande impegno civile è la proposta settimanale d’essai al Cinema Gabbiano, che ha invitato uno dei più interessanti registi italiani, Daniele Gaglianone (già ammirato in sala con Rata Nece Biti, Pietro e Ruggine), per presentare il suo ultimo lavoro e confrontarsi assieme al pubblico sui suoi contenuti.
“Qui” – questo il titolo – è un film di forte denuncia politica riguardo alla questione della TAV in Val di Susa, dove migliaia di cittadini si oppongono da tempo alla costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione.

Gaglianone si fa parte attiva, schierandosi apertamente con coloro che da tempo stanno tentando di dimostrare l’insensatezza dell’opera e racconta il percorso che li ha portati a resistere contro la sua realizzazione. Per farlo sceglie una serie di vicende personali e porge il microfono a dieci persone, invitandole a raccontare le loro storie, i loro perché, ma anche sollecitando nuovi interrogativi. Questo vario campionario di umanità contribuisce a fornirci molteplici punti di vista, sempre molto differenti rispetto alle notizie diffuse da un’informazione che i manifestanti considerano parziale e pilotata, quando non addirittura manipolata.

Ma in fondo Qui, titolo scelto come rappresentazione di un problema che sembra apparentemente solo “locale”, muove dalla particolare situazione della Val di Susa per farsi paradigma di un principio ben più generale ed elevato: fin quando in un sistema che si reputa democratico le decisioni potranno passare sopra le teste di coloro che dovranno subirle? E fin quando è possibile accettare soprusi senza essere ascoltati? Fin quando si può rinunciare a reagire?

Ma non c’è in tutto questo alcun intento sovversivo, al contrario: denunciando lo scollamento esistente tra Stato e popolazione, Gaglianone ribadisce la necessità di una partecipazione attiva alle grandi questioni etiche, sociali e politiche. Non a caso il suo lavoro, presentato al Torino Film Festival, ha ottenuto il premio “Gli occhiali di Gandhi”, per il film che meglio ha saputo rappresentare una visione gandhiana del mondo.

“Qui” e Daniele Gaglianone saranno al Cinema Gabbiano mercoledì 18 febbraio alle ore 21.15.

E’ possibile acquistare sin da ora i biglietti: così facendo potrete garantirvi il posto entrando subito in sala evitando la fila!

Il prezzo è di 6 euro. Per i convenzionati “Silver” e “Gold”, così come i ragazzi e i militari, il biglietto è di 5 Euro.

I primi due lettori registrati che lasceranno un commento riceveranno due ingressi gratuiti ciascuno.
Gli ingressi non sono cedibili a terzi. Chi vince fa cosa gradita a condividere questo articolo su FB e si impegna a commentare la pagina del film su VS.
Chi non va a vedere il film senza avvertire e quindi lasciando il posto al lettore successivo e chi non commenta non potrà più partecipare al gioco per l'intera rassegna.





Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2015 alle 17:54 sul giornale del 17 febbraio 2015 - 1707 letture

In questo articolo si parla di cinema, attualità, redazione, cinema gabbiano, senigallia, articolo, viveremarche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afur


Mi piacerebbe vederlo

Sarei felice di vederlo

Io non posso più andare per motivi di salute, cedo il posto a chi è interessato. Speriamo vada meglio la prossima volta. Buona visione

tex53 Utente Vip

18 febbraio, 08:23
Vista la rinuncia di orione 18 provo a subentrare al suo posto....

scusate staff ma basta che mi presenti all'entrata del cinema oppure devo fare altro? grazie x l'eventuale risposta




logoEV