Centrale dello spaccio in zona Ponterosso: due persone arrestate e oltre un chilo di droga sequestrata

sequestro di droga della Polizia 14/02/2015 - Il personale del Commissariato di Senigallia, unitamente a quello della Squadra Mobile di Ancona, impegnato in un’importante operazione finalizzata al contrasto al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti in città, ha tratto in arresto due persone.

Si tratta dell’egiziano 60enne A.S. e del marocchino 28enne C.H. trovati, con l'ausilio dei reparti cinofili antidroga della Questura, nel corso di un blitz all’interno di uno degli appartamenti utilizzati per la gestione dell’attività di spaccio e per nascondere la droga.

Infatti l’attività, che ha richiesto un notevole sforzo investigativo, ha consentito agli agenti di individuare nella zona del Ponterosso, compresa tra via Podesti ed il lungomare Alighieri, un’importante area di spaccio di cocaina, eroina e hashish.

Osservando numerosi soggetti, già noti alle forze di polizia per essere assuntori di sostanze stupefacenti, che si aggiravano in zona in cerca di droga, il personale del Commissariato e della Squadra Mobile ha accertato il luogo della base operativa ed in particolare ha individuato gli appartamenti, risultati essere nella disponibilità di più persone di origine nordafricana, nei quali veniva gestita l’attività di spaccio e nascosta la droga.

Venerdì gli agenti, che hanno tratto in arresto i due uomini (risultati avere precedenti penali), hanno rintracciato e sequestrato oltre 1 Kg di sostanza stupefacente tra hashish, cocaina ed eroina, oltre decine di dosi già pronte per la vendita, il materiale necessario per il confezionamento e considerevoli somme in denaro ritenute provento dell’attività illecita.

Sabato il giudice del Tribunale di Ancona, convalidando l’arresto operato dal personale del Commissariato di Senigallia e della Squadra Mobile di Ancona, in considerazione della gravità del fatto e dei precedenti penali dei due soggetti, ha disposto la custodia cautelare in carcere per entrambi gli arrestati.

L’operazione, che ha permesso di scoprire una vera e propria centrale di spaccio, oltre a confermare la costante attività di contrasto svolta a Senigallia e nei comuni limitrofi, ha consentito agli uomini diretti dal vice questore aggiunto Agostino Maurizio Licari di assestare un duro colpo al mercato dello spaccio delle sostanze stupefacenti rivolto non solo a tossicodipendenti ma anche a clienti comuni che acquistano dosi per lo sballo di una sera.







Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2015 alle 15:26 sul giornale del 16 febbraio 2015 - 4338 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, senigallia, questura di Ancona, squadra mobile, Sudani Alice Scarpini, spaccio di sostanze stupefacenti, polizia di senigallia, commissariato di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afpn


emanuela montesi

16 febbraio, 08:31
Voglio ringraziare personalmente le forze dell'ordine per l'eccellente lavoro di controllo della citta' effettuato. Via Perugia, è sempre stata una via particolarmente a rischio per noi residenti. Questo è un duro colpo inferto allo spaccio !! Grazie !!