Al vìa il progetto 'Cardiologie aperte': l'ospedale di Senigallia aderisce all'iniziativa

09/02/2015 - Si è tenuta domenica 8 febbraio, presso la sala meeting dell’unità operativa di Cardiologia dell’Ospedale Madonna del Soccorso, la conferenza stampa per la presentazione dell’iniziativa “cardiologie aperte”, relatore dell’incontro il Dott. Maurizio Parato. L’appuntamento, quest’anno alla sua sesta edizione, coinvolgerà gran parte degli ambulatori cardiologici italiani e prenderà avvio il 9 febbraio sviluppandosi per una settimana ricca di incontri volti alla sensibilizzazione e alla prevenzione di problemi cardiaci. Nelle Marche hanno aderito all’iniziativa anche gli ospedali di Ancona, Fabriano e Senigallia.

Quest’anno inoltre, in occasione della settimana inaugurale, l’ANMCO (Associazione Nazionale medici cardiologi ospedalieri) in collaborazione con la fondazione per il Tuo cuore hanno promosso una novità assoluta in termini di prevenzione e ricerca : La banca del cuore.
Si tratta della realizzazione di una banca dati illimitata in grado di registrare dati clinici, elettrocardiogrammi e pressione arteriosa di tutti quei pazienti che decideranno di registrarsi.

Dal 9 al 15 febbraio sarà possibile recarsi tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 18 negli ambulatori cardiologici dell’Ospedale Madonna del soccorso di San Benedetto (piano -2) dove i medici, coadiuvati da studenti universitari della facoltà di scienze infermieristiche dell’Università Politecnica delle Marche, saranno a vostra disposizione per la realizzazione di un elettrocardiogramma e conseguente inserimento nel database.

Al termine del controllo verrà consegnato al paziente la versione cartacea dell’ecg, sarà caricata in formato pdf la versione digitale e verrà consegnata la tesserina “BancomHeart”contenente uno user ID ed una password che il paziente potrà inserire visitando il sito www.bancadelcuore.it.

A questo punto si potrà verificare la propria storia clinica in ogni momento e ovunque vi troviate, compreso l’estero dato che il programma prevede un sistema di traduzione nelle principali lingue straniere.

L’iniziativa continuerà fino al 31 dicembre 2015 e, superato il 15 febbraio, sarà possibile in ogni momento contattare l’ ambulatorio cardiologico più vicino e prendere un appuntamento per l’esame (per l’ambulatorio di san benedetto potete contattare il numero 0735/793367) che verrà eseguito al massimo dopo tre giorni dalla prenotazione. Gli Ospedali che hanno partecipato nelle Marche sono  a San Benedetto del Tronto, Senigallia e Fermo.

Durante la settimana inaugurale del progetto a San Benedetto del Tronto tanti saranno gli appuntamenti, dove, tra le altre cose, verranno eseguiti elettrocardiogrammi e misurazioni della pressione arteriosa del tutto gratuitamente. L’ultima giornata sarà infine dedicata ai bambini e in particolare all’esposizione dei metodi di ricerca e studio delle malattie congenite presso la sede dell’associazione “Cuore Piceno Onlus” di Castel di Lama.

Per qualsiasi tipo di informazione potete contattare il Presidente dell’Associazione Cuore Piceno, Gabriele Cappelletti, al numero 347 8794811.

Di seguito la locandina degli incontri.


di Valentina Vagnoni
redazione@viveresanbenedetto.it






Questo è un articolo pubblicato il 09-02-2015 alle 12:05 sul giornale del 10 febbraio 2015 - 1655 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale madonna del soccorso, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, Maurizio Imparato Cardiologie Aperte San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae9i





logoEV