Fosso Giustizia o di Fontenuovo, i cittadini al sindaco: 'Urge intervenire'

Fosso Giustizia o di Fontenuovo 07/02/2015 - Buongiorno Sindaco, ben conoscendo la situazione di continuo monitoraggio che la vostra amministrazione comunale sta svolgendo per le problematiche di questi giorni, allego, daccordo con altri frontisti del fosso in oggetto, ultime foto relative allo smottamento in data 06/02/15 e per il quale dalla sottoscritta è stato chiesto intervento prontamente espletato dagli organi competenti che ne hanno presa visione.

La situazione è a Lei ben nota a seguito comunicazioni avv.to Alessio Giovannelli dal nostro "comitato frontisti" incaricato, sia nei confronti di codesta amm.ne sia nei confronti della Provincia che per voce del geom. Baldinelli responsabile acque pubbliche, ribadisce la loro non competenza.

Alla luce di quanto molto succintamente sopra esposto il problema persiste e noi utenti non sappiamo come muoverci quando ci viene addirittura chiesto di provvedere alla rimozione delle piante franate nel fosso (come documentazione) anche se non di nostra proprietà. Non sappiamo come muoverci per evitare il cedimento dei ponti di attraversamento dalla Via Strada di Fontenuovo che confina per tutto il tratto con Fosso Giustizia detto anche di Fontenuovo, per accedere alle ns. abitazioni come Nobilini, Minicucci, Polverari/Memè e Pasquini. Per quanto concerne gli allacci le cui tubature sono nelle condizioni che Lei stesso può vedere, la società incaricata dal sopralluogo effettuato in data 06/02/15 ci ha comunicato che avviseranno il loro intervento per il ripristino.

Ma ciò che è più preoccupante, onde si attuino procedure per evitare eventuali danni e/o incolumità a persone o cose, è il continuo rimbalzo da anni, delle competenze dei rispettivi enti nonostante ci sia una specifica normativa in merito.

La Provincia ha sostenuto che in questi casi intervine il Consorzio di Bonifica delle Marche istituito, come da L.R. 13/2013, per inerzia degli enti comunali proprietari delle strade confinanti, che dovrebbero già aderire allo stesso.

Sig. Sindaco, vista l'urgenza di intervenire per lo meno sul tratto più pericoloso, ci aiuti a far sì che con la sua collaborazione, le nostre segnalazioni ormai da anni inoltrate, possano essere prese nella debita considerazione.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2015 alle 12:30 sul giornale del 09 febbraio 2015 - 1649 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, cittadina, Luciana Nobilini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae5j





logoEV