Fosso S. Angelo, nuovo allarme dei residenti

06/02/2015 - Noi Comitato dei residenti di via rovereto, via cavalieri di v. Veneto siamo indignati. Solo lo scorso 12 gennaio io Amato Rosalba quale portavoce ho incontrato il Sindaco informandolo che nel fosso ci sono ancora i detriti della scorsa alluvione del 4.5.2014!!!!

Ho anche trasmesso le relative foto - che vi allego - e ogni assicurazione di un suo personale sollecito al fine di rimuoverli. Ma cosa possiamo fare di piu'? Non si e' visto nessuno a togliere la "collina" di fango impastato con vari detriti e i rami che sono ancora nel canale del fosso. Lo stesso Sindaco mi ha anche informato che, dopo l'alluvione scorsa, attraverso una ispezione con un robot hanno verificato che la parte del canale chiuso, che va dalla statale al lungomare, e' intasato di detriti - certo aggiungo io, dalla realizzazione dei lavori di tombinatura, anni '80, non e' mai stata fatta manutenzione!!!! - motivo per cui in occasione di piogge abbondanti il fosso E' SEMPRE A RISCHIO ESONDAZIONE, infatti e' esondato piu' volte.

Sindaco, se ci allaghiamo di nuovo diamo la colpa al mare che non riceve o lo vogliamo dire pubblicamente che il canale e' intasato dai detriti delle tante piene, che fanno letteralmente da tappo? Quanto tempo dobbiamo aspettare per una doverosa pulizia? I soldi spesi per ripristinare prontamente le tubature esplose all'altezza dell'arenile non potevano essere usati per la pulizia del tratto tombinato? Perche' avete dato priorita' all'aspetto "estetico" della spiaggia a scapito della messa in sicurezza delle nostre case? Forse per fare bella figura per la stagione estiva che si approssimava? Come dire " mettiamo la spazzatura sotto il tappeto" e noi poveretti fuori casa con migliaia di euro di danni, io con un marito malato cardiopatico gravissimo che, anche in conseguenza dello shock subito, e' deceduto dopo tre mesi e mezzo di tribolazione, dopo pochi giorni che eravamo ritornati dentro la nostra casa.

Sempre il Sindaco si era impegnato a tenermi informata sull'inizio dei lavori di pulizia del tratto su citato. Bene, ora ha la possibilità' di darne pubblicamente conto. Non ci sono alternative, vogliamo sapere COME E QUANDO perche' quella TOMBINATURA e' un'opera VOLUTA dal Comune, ma che da sempre ci ha solo procurato danni - mini esondazioni e costanti allagamenti stradali- e pertanto non ne capiamo la necessita' .


da Comitato residenti di via Rovereto e via Cavalieri di V. Veneto



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2015 alle 16:02 sul giornale del 07 febbraio 2015 - 1181 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae2P


Sig.ra Rosalba come lei ha evidenziato è stato il comune che ha voluto tombinare il fosso per poter usare la copertura per riscuotere l'occupazione di suolo pubblico. Quindi la capisco benissimo perchè quando si tratta di prendere (in tutti i sensi) fanno tutto ma quando per gli errori commessi devono fare qualche intervento per risolvere in parte i problemi creati si trincerano dietro la mancanza di fondi o affermando che le responsabilità sono di altri. La stessa cosa succede con il fiume hanno letteralmente tappato la foce del fiume poi rigirano la colpa, per non far capire nulla ai semplici cittadini, a tutti gli altri enti senza prendere mai posizioni precise e cosa con risvolti penali senza mai denunciare le omissioni degli atti dovuti da parte degli altri Enti. Mi aspetto da un giorno all'altro che se ne escano con un proclama in cui affermano che la colpa è solo ed esclusivamente di Dio perchè fa piovere troppo e quindi non si rende conto di cosa combina.