Oasi Confartigianato: spiaggia più sicura con il progetto Riprendiamoci il futuro

05/02/2015 - Spiaggia di Velluto sempre più sicura e accogliente, per tutti. Gli operatori balneari di Oasi Confartigianato fanno un bilancio dei risultati ottenuti nel corso della passata stagione e presentano le iniziative per l’anno appena cominciato, dall’attività di salvataggio a mare, alla promozione di un turismo responsabile che abbia a cuore le esigenze dei disabili e sia rispettoso dell’ambiente, alla difesa delle imprese del territorio minacciate dalla Bolkestein.

Oltre 40 gli addetti al settore che hanno preso parte a Senigallia all’incontro organizzato da Oasi Confartigianato e dal Consorzio Senigallia Spiagge. Presenti Filippo Borioni, Presidente Regionale Oasi Confartigiano; Paolo Pierpaoli, Presidente Provinciale Oasi Confartigianato; Giacomo Cicconi Massi, Segretario Confartigianato Senigallia e Responsabile Oasi Confartigianato; Piergiovanni Cicconi Massi, Presidente del Consorzio Senigallia Spiagge.

Il Consorzio Senigallia Spiagge si sta già organizzando per ripartire con il servizio di salvataggio e è parallelamente al lavoro per potenziare i gruppi di acquisto che permettono agli operatori consorziati di accedere a forniture di beni utili all’attività a condizioni economicamente vantaggiose. Oasi Confartigianato ha scelto di aderire al progetto “Riprendiamoci il Futuro”, promosso tra gli altri dal Comune di Senigallia e dall’Alleanza delle Cooperative, il cui obiettivo è creare occupazione e sviluppo sostenibile, attraverso la destagionalizzazione dell’offerta turistica e la valorizzazione di produzioni e imprese locali - dichiara Cicconi Massi, Oasi Confartigianato - Tra le priorità espresse dal progetto, anche la forte attenzione alle tematiche della accoglienza per i turisti disabili: i nostri operatori balneari si sono sottoposti ad una autovalutazione in merito con buoni risultati.

Il progetto inoltre ci vede e vedrà attivi per la promozione di un turismo sostenibile, che prevede il risparmio energetico, l'uso di energie rinnovabili, la limitazione del consumo delle risorse naturali, la riduzione della produzione dei rifiuti. Un ulteriore impegno di Oasi Confartigianato per il 2015 – conclude Cicconi Massi, Oasi Confartigianato – sarà continuare a far sentire la propria voce sulla questione Bolkestein, che quest’anno dovrà necessariamente arrivare a una risoluzione. Il nostro obiettivo: salvaguardare le concessioni già in essere, difendere le imprese del territorio e l’occupazione locale.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2015 alle 15:10 sul giornale del 06 febbraio 2015 - 479 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeYj





logoEV