Uliassi nella Top 100 mondiale degli chef, Mangialardi: “Mauro non finisce mai di renderci orgogliosi”

Mauro Uliassi 02/02/2015 - “Mauro Uliassi non finisce mai di stupirci e di renderci orgogliosi. Questo nuovo prestigioso traguardo, forse ancora più importante perché attribuito dalla giuria più ostica in assoluto, quella dei propri colleghi, è l’ennesimo riconoscimento a un grande chef che, grazie alla sua arte culinaria, divenuta ormai un’eccellenza a livello internazionale, contribuisce in maniera significativa a promuovere il nome di Senigallia e il suo brandturistico nel mondo. Una grande soddisfazione per tutta la nostra comunità”.

Così il sindaco Maurizio Mangialardi, sull’inserimento del ristoratore senigalliese Mauro Uliassi nel top 100 dei migliori chef al mondo, pubblicata dal magazine “Le Chef”. Uliassi è uno dei soli nove italiani votati da ben 512 ristoratori con 2 o 3 stelle nella guida Michelin.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2015 alle 15:32 sul giornale del 03 febbraio 2015 - 1576 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, mauro uliassi, senigallia, brodetto, pesce, cuoco, ristorante di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aePt


Ho letto che questo ristoratore si trova al 62esimo posto in questa speciale classifica. Quello che ancora non ho capito, perchè secondo il Sindaco porta tanta pubblicità turistica a Senigallia. Se fossimo una città d'elite tipo Montecarlo con grandi alberghi di lusso e ristoranti alla moda con frequentazione di Vip, ci potrebbe anche stare. Siamo una località per famiglie e andare in un ristorante simile, ci porta via mezzo stipendio o mezza pensione. Sono ben altre le Eccellenze che fanno conoscere Senigallia nel mondo.

Luigi Alberto Weiss

03 febbraio, 16:02
Leotex, la saggezza e il senso comune non appartengono ai politicanti.

Non concordo con leotex.

I clienti di uliassi sono di tutta la regione e oltre. Semmai c'è da chiedersi perchè dovrebbe portare lustro a senigallia, dato che sarebbe eccellente anche se a frontone.

Il sito del ristorante, in altre parole, ha ben poco a che vedere che la qualità stessa.