Ambulanza arriva con un'ora di ritardo: Volpini, 'Caso isolato che non deve ripetersi'

fabrizio volpini 01/02/2015 - “Mi auguro si tratti di un episodio isolato ascrivibile a contingenze del momento”. Non risparmia critiche l'assessore alla sanità Fabrizio Volpini, dopo il grave ritardo con cui l'ambulanza del 118 ha prestato soccorso, due giorni fa, ad un anziano con difficoltà respiratorie.

I familiari, accortisi del malore del 75enne, hanno chiesto telefonicamente l'intervento del 118. La chiamata è stata registrata alle 15,55. Tuttavia l'ambulanza è arrivata nell'abitazione di borgo Bicchia soltanto alle 16,40, praticamente quasi un'ora dopo. Trequarti d'ora di angoscia e preoccupazione per i familiari dell'anziano che nel frattempo hanno chiesto l'intervento della Polizia e sono anche scesi in strada sperando di indicare meglio la strada ai soccorritori. Nonostante le ripetute richieste di fare presto arrivate anche dalla Polizia, l'ambulanza è arrivata con un lungo ritardo. Secondo le testimonianze riferite dai parenti del paziente, che poi è stato ricoverato in ospedale, i sanitari si sarebbero giustificati spiegando l'impossibilità di arrivare prima a causa di “carenze di mezzi e personale”.

“Situazioni di questo tipo non devono assolutamente ripetersi -commenta l'assessore Volpini- il potenziamento dei pronto soccorsi è uno dei punti inseriti nel piano di riorganizzazione sanitaria varata dalla Regione. Un piano che è stato approvato e dunque la Regione deve mantenere gli impegni presi. Il documento, tra l'altro, a fronte della riconversioni di ospedali minori come quello di Sassoferrato e Chiaravalle, prevede il potenziamento proprio dei dipartimente di emergenza degli ospedali principali, con un incremento dei mezzi, tra cui le ambulanze, e il personale. Sulla carta questo è stato deciso, se poi per ragioni economiche non si procede all'assunzione di personale o all'acquisto di mezzi, questo è un altro discorso”.

Volpini precisa anche che il sistema del soccorso, con l'organizzazione del 118, a Senigallia è stato tra i primi e meglio strutturati di tutta la Regione, tanto da essere preso spesso ad esempio. “Ritardi nei soccorsi, quanto meno di questa entità, fortunamente non si sono mai verificati nella nostra zona territoriale -conclude Volpini- e anche se non conosco il caso specifico di borgo Bicchia, mi auguro che l'episodio sia stato provocato da una carenza di mezzi e personale assolutamente contigente”.





Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2015 alle 12:07 sul giornale del 02 febbraio 2015 - 2538 letture

In questo articolo si parla di fabrizio volpini, giulia mancinelli, politica, ambulanza, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeK8


vada a parlare con i suoi "compagni" nei palazzi del potere in Regione o se preferisce a Roma...e non nascondetevi sempre dietro al solito ritornello tutta colpa del Cavaliere.

Chiacchiere e solo chiacchiere!!! e bravo l'assessore che parla e non conosce il caso specifico...senza ritegno




logoEV