Trecastelli: Peverelli e Fattori, 'Ufficiale la costituzione della Comune di Trecastelli spa'

Trecastelli ai cittadini e Solidarietà e partecipazione 27/01/2015 - Il Consiglio di Stato alcuni anni or sono ha affermato icasticamente che “l’amministrazione pubblica o è imparziale o non è”. Ci chiediamo se l’imparzialità stia guidando la mano della giunta Conigli.

La sensazione è che la gestione della cosa pubblica risponda più a logiche clientelari che a quelle di ricerca continua del miglior assetto degli interessi pubblici. Le prove, del resto, sono schiaccianti.

Non possiamo non ricordare come appena avvenuto l’insediamento del sig. sindaco, questi si sia letteralmente inventato, tanto era assente un’adeguata istruttoria, l’ordinanza contingibile ed urgente n. 19 del 21/06/2014 che ha consentito ad un noto imprenditore monteradese di utilizzare il campo sportivo comunale a mo’ di parcheggio per la propria struttura privata. A Monterado, e non solo, giustificate voci di dissenso si sono levate tanto da imporci la presentazione di un esposto-denuncia contro il sindaco Conigli allo stato pendente presso la Procura della Repubblica di Ancona.

Poi si è arrivati all’assunzione di un dirigente dell’ufficio tecnico senza svolgimento di un regolare concorso pubblico così come imposto dalla Costituzione e dal Testo Unico degli Enti Locali. E pensare che in Consiglio Comunale avevamo chiesto lumi al sig. sindaco che per tutta risposta ci ha invitato a fare i nostri passi se ritenevamo illegittimo il suo operato, mentre il segretario comunale, perorando una causa già persa, si è spinto a riferire all’aula che per selezione pubblica si intende rendere pubblico che il sindaco selezionerà un dirigente che sceglierà a suo piacimento! No, non avete capito male, è accaduto proprio questo!

Non meno grave è la illegittima costruzione del bando per la gestione dell’ufficio turistico e del museo presso il Villino Romualdo, costruito su misura onde assicurare la continuità dell’attuale gestione affidata alla pro-loco di Ripe. Il Consiglio Comunale aveva tracciato le linee guida indicando, tra gli altri punti, la vigilanza e la custodia dei locali e del materiale esposto. La responsabile del settore affari generali ha pensato bene di non far gravare sulla pro-loco una tale importante incombenza limitando arbitrariamente l’obbligo di custodia al solo periodo in cui i servizi erano prestati: come a dire che per 20.000€ annui per due anni se al di fuori dell’orario di lavoro viene rubato un quadro il Comune non se la potrà vedere con il gestore, come previsto nelle linee guida tracciate, ma dovrà solo piangere sul danno patito! Si chiama eccesso di potere perché un funzionario pubblico deve eseguire e non modificare ciò che viene deciso dall’organo politico deputato a farlo!

La frittata è gigantesca, ma un’amministrazione, se fosse tale, potrebbe porre rimedio annullando in autotutela gli atti illegittimi ed in tal senso abbiamo avanzato formale richiesta. Beh, riguardo al dirigente è già stato assunto ed è operativo mentre quanto alla gestione del Villino c’è stato risposto, dopo che verbalmente si era convenuto per l’annullamento dell’atto, che non avevamo letto correttamente la delibera consiliare.

Il punto dolente, quindi, è proprio l’ assenza di imparzialità nell’azione di governo comunale dove la lista “Fare Comune” poi appropriatamente autodefinitasi “Fare in Comune” non si è mai calata nella realtà istituzionale per apprestare una gestione della cosa pubblica distorta poiché permeata da logiche privatistiche ben lontane dai principi di legalità, imparzialità(appunto) e buon andamento dell’agire amministrativo.

Dopo le elezioni di maggio, dunque, la maggioranza ha dato solo prova di aver costituito una società per azioni non soggetta al diritto pubblico. Chiederemo ancora, anche dietro il provocatorio suggerimento del sig. sindaco, alla magistratura penale se è legale e penalmente rilevante la sistematica violazione delle regole e soprattutto se a Trecastelli la fusione ci ha portato alla costituzione di un Comune imparziale. Lo vogliamo per noi della minoranza ma soprattutto per voi cittadini di Trecastelli. Perché senza imparzialità il Comune “Non è”!


da Nicola Peverelli e Giuseppina Fattori
Gruppo Trecastelli ai Cittadini e Solidarietà Partecipazione




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2015 alle 17:05 sul giornale del 28 gennaio 2015 - 938 letture

In questo articolo si parla di politica, Giuseppina Fattori, trecastelli, Nicola Peverelli, trecastelli ai cittadini, Solidarietà Partecipazione, Solidarietà e partecipazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aey3





logoEV