Ostra Vetere: “Lalbero della Memoria” per non dimenticare

Olocausto, Shoah, ebrei 24/01/2015 - Si celebra in questi giorni il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale che il 27 gennaio di ogni anno ricorda le vittime dell’Olocausto.

Quest’anno l’Amministrazione Comunale, con il particolare interessamento dell’Assessore alla Cultura Giacomo Brunetti, ha promosso: il laboratorio “L’Albero della Memoria” , nato da uno dei tanti progetti dei ragazzi dell’Associazione Generazioni Storie Orizzonti, che unisce alcuni Centri di Aggregazione Giovanile delle Valli Misa e Nevola, in una sorta di staffetta tra generazioni passate e presenti tracciando esperienze di vita a reminiscenza.

L’iniziativa si svolgerà nella Biblioteca Comunale “G.Tanfani” di Piazza Satellico martedì 27 gennaio alle ore 16 ed è rivolta a ragazzi e ragazze di età compresa tra gli otto e i dodici anni.
Rose bianche, filo spinato e un albero: sono gli elementi attorno ai quali ruota il laboratorio, il filo spinato è il triste simbolo dei campi di concentramento, la Rosa Bianca è il nome di un gruppo di giovani studenti che allora tentarono di opporsi in modo non violento al regime nazista, ma è anche il colore dell’innocenza che fu distrutta a molti bambini, il bianco è anche il colore della neve macchiata da orrori indicibili.

Sono storie che vanno raccontate con rispetto, con determinazione e nello stesso tempo con coraggio, nella convinzione che la cultura, la conoscenza e, la presa di coscienza, allora come oggi, siano la migliore risposta alla violenza.

L’appuntamento è quindi a Ostra Vetere martedì 27 alle ore 16 in Biblioteca.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2015 alle 21:15 sul giornale del 26 gennaio 2015 - 959 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aest