Barbara: incontro dedicato alla memoria delle vittime della Shoah

23/01/2015 - Sabato 31 gennaio alle ore 17:30 presso il cinema Odeon di Barbara avrà luogo un evento promosso dall’Amministrazione Comunale, legato alla Giornata della Memoria e frutto dello sforzo congiunto di più soggetti.

L’associazione di Storia contemporanea è attiva da quattro anni ed è stata protagonista di numerose iniziative, pubblicazioni, convegni sia in Italia che all’estero. L’associazione Generazioni Storie Orizzonti promuove servizi culturali e sociali e ha tra i suoi punti di forza un articolato percorso di valorizzazione delle memorie soprattutto attraverso la raccolta di narrazioni orali.

L’evento si caratterizza per la presentazione del volume: “Una regione e i suoi campi” di Giuseppe Morgese e Daniele Duca. Pensando ai campi di concentramento molto probabilmente molti avranno in mente le immagini tristemente note dei lager tedeschi. Ma anche l’Italia e le Marche sono state toccate dal fenomeno concentrazionario. Nelle Marche infatti la vicenda dei campi è rimasta un po’ in ombra prima di questa pubblicazione, che ha il merito di mettere in evidenza le diverse sfaccettature delle quali si compone questo complesso fenomeno.

Il supporto fotografico è sicuramente suggestivo, difatti nell’arco dell’evento sarà visibile una esposizione temporanea di alcune foto contenute nel volume. Verranno inoltre presentati i risultati del progetto “I giovani ricordano la Shoah” al quale ha partecipato la scuola primaria di Barbara. Il laboratorio, svolto a scuola in collaborazione con l’associazione Generazioni Storie Orizzonti, ha avuto un riconoscimento da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale, che ha apprezzato lo sforzo di promuovere in modo interdisciplinare una iniziativa didattica piuttosto complessa, rendendo attivamente partecipi i bambini di 9-10 anni su un tema così delicato. Il laboratorio è stato infatti selezionato quale migliore esperienza nell’ambito della scuola primaria.

Dopo il saluto iniziale dei rappresentanti del comune ospitante e della scuola, interverranno il prof. Marco Severini, docente dell’Università di Macerata e presidente dell’Associazione di Storia Contemporanea, il dott. Giuseppe Morgese, autore del volume, il prof. Gabriele Ciceroni dell’associazione Ge. St. O. che ha collaborato al laboratorio con i bambini; coordina la serata Massimo Bellucci. Durante la serata sarà possibile vedere alcuni video legati ai temi trattati, con protagonisti i bambini stessi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2015 alle 17:52 sul giornale del 24 gennaio 2015 - 762 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di barbara, barbara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aepH


massimo cortese

24 gennaio, 14:30
L'iniziativa "I giovani ricordano la shoah" mi sembra di capitale importanza. Io credo però, per meglio inquadrare il problema, che sia opportuno leggere qualche buon libro che riporti le testimonianze sulle conseguenze delle leggi razziali del 1938, che impedirono ai giovani di religione ebraica di frequentare le scuole pubbliche. Pensate per un attimino che cosa significherebbe per ciascuno di voi, per ciascuno di noi, se un bel giorno qualcuno ci dicesse che da domani non potremo più frequentare le aule scolastiche: è esattamente quello che è accaduto.




logoEV