Al Musinf la presentazione del reportage realizzato da Alberto Polonara al Museo Louisiana

Alberto Polonara 23/01/2015 - Nell’ambito del progetto fotografico europeo Frames è stata la volta di Copenaghen. Infatti nella capitale danese, nei giorni dall’otto al dodici gennaio, si è svolto il terzo incontro fra i fotografi dei paesi partner. L’incontro di Frames in Danimarca si è svolto dopo quelli di Joannina in Grecia e Leszno in Polonia.

Il progetto europeo Frames vede Senigallia protagonista, essendo un progetto realizzato dal C.I.D.I. Senigallia. Frames è anche patrocinato dal Comune e prevede la fotografia come veicolo, finalizzato al processo di collaborazione con le organizzazioni partner provenienti da altre parti dell’Europa. Nel programma di Frames c’è un lavoro fotografico conclusivo con un tema a sfondo sociale, finalizzato allo scambio di idee e di esperienze tra le diverse organizzazioni. L'obiettivo è quello di ottenere una migliore comprensione delle aree di comune interesse in materia di istruzione degli adulti, trovando soluzioni a problemi comuni e aumentando la comprensione delle diverse culture europee.

Nel recente incontro di Copenaghen, i rappresentanti dei vari paesi europei, sia allievi che insegnanti, hanno vissuto a stretto contatto. Lo scambio di idee e di esperienze è stato anche a livello multietnico, tra gli allievi e docenti della Danimarca c’erano infatti anche persone originarie di paesi non comunitari. Il risultato è stato quello di una splendida impressione di integrazione e sinergia. Durante gli incontri di Frames a Copenaghen ogni paese ha presentato i lavori realizzati dagli allievi. La delegazione italiana è stata capeggiata da Ea Polonara, coordinatrice del progetto. Presentando a Copenaghen i workshop didattici realizzati a Senigallia, si è parlato degli incontri didattici sulla fotografia di Senigallia illustrati in un catalogo e da un un cd. Della delegazione italiana facevano parte, oltre Ea Polonara, Alberto Polonara coordinatore dei workshop, le progettiste Marilena Grottoli e Marianna Memè, l’allievo Claudio Giuliani, quest’ultimo ha presentato un suo lavoro fotografico.

Alberto Polonara ha illustrato gli incontri didattici a Senigallia, tenuti da Lorenzo Cicconi Massi, fotografo di Contrasto, Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf, Salvatore Gaias, direttore della rivista il Fotografo, Roger Conti, e Vincenzo Marzocchini. Ampio spazio dell’incontro è stato dedicato ad illustrare l’immagine di Senigallia, città della fotografia e il fotografo Alberto Polonara ha incontrato vari importanti fotografi tra i quali Jacob Holdt e Ditte Haarlov Johnsen, cui sono state illustrate le attività e le raccolte del Musinf. Durante gli incontri di Copenaghen si sono svolti dei workshop, in cui, allievi e docenti delle varie nazioni, hanno invaso la capitale danese con le loro macchine fotografiche. Le foto scattate partecipano anche ad un apposito Contest fotografico. Alberto Polonara è stato ospitato dal Museo Louisiana di Humlebak in qualità di inviato del MUSINF.

Durante la permanenza nel famoso Museo d’arte contemporanea danese Polonara ha realizzato un reportage fotografico che sabato mattina verrà presentato al MUSINF. Oltre alla ripresa delle importanti opere d’arte contemporanea ospitate nel museo danese il reportage di Polonara è caratterizzo dalla significativa presa d’ atto dell’alto numero di famiglie, che fanno visita ai musei d’arte contemporanea in Danimarca, abituando così all’arte i bambini che sono con loro. Il Louisiana Museum of Modern Art è un museo situato sulla costa dell'Øresund a Fredensborg, a 35 chilometri a nord di Copenaghen. È il museo d'arte più visitato della Danimarca ed uno dei più famosi del mondo. Vanta una vasta collezione d’arte contemporanea, che va dalla seconda guerra mondiale a oggi. Comprende uno splendido giardino di sculture. Il museo programma eventi ed esposizioni temporanee ed è considerato una delle pietre miliari dell'architettura moderna, attuando una sintesi riuscita tra opere d'arte, architettura e paesaggio. E’ stato fondato nel 1958 da Knud W. Jensen. E’ stato progettato dagli architetti Wilhelm Wohlert e Jørgen Bo.

Dopo l’incontro di Copenaghen il Cidi di Senigallia si prepara già all’incontro in Bulgaria, previsto nel prossimo mese. L’incontro finale di Frames avverrà in maggio a Senigallia. Vi parteciperanno tutti i partner europei di FRAMES, che sono per la Grecia Enteyxis, per la Danimarca Crossing Borders, per la Polonia Fundacia Centrum Aktywnosci e per la Bulgaria The Greener Bourgas Foundation. Senigallia mostrerà ai rappresentanti degli altri paesi, il suo ruolo di “Citta della Fotografia”, in una collaborazione, che vede allineati con il Cidi, Musinf, “Fondazione Senigallia”, assessorato alla cultura del Comune di Senigallia altri sponsors.

Nell’occasione verranno allestite mostre, tra cui una mostra internazionale di tutti i partecipanti al progetto Frames, e una degli allievi italiani. In collegamento sono previste altre iniziative didattiche, tra le quali, workshop itineranti, contest fotografici, visite a luoghi caratteristici del territorio.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2015 alle 16:35 sul giornale del 24 gennaio 2015 - 1087 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aepj