A Confluenze la presentazione di "Evelina e le fate" di Simona Baldelli

22/01/2015 - Sabato 24 gennaio, dalle ore 20, presso la sede di Confluenze, nell'ambito della Cena delle fave, presentazione, in forma teatrale, del libro di Simona Baldelli "Evelina e le fate" Giunti edizioni.

Il libro, finalista al premio Calvino, racconta la grande storia attraverso gli occhi di una bambina e il suo mondo magico.

Evelina cercava la pace e il silenzio.
Per quello si svegliava prima di tutti. Prima del padre che andava presto nei campi, prima della madre e della nonna che facevano le faccende, prima dei fratelli più grandi che andavano a scuola e di quelli più piccoli che invece dormivano fino a tardi. Certe mattine si svegliava persino prima del gallo. Le piaceva stare un po’ alla finestra della camera e guardare Candelara. Quella mattina si vedevano solo i rami nudi del noce che spuntavano appena in mezzo al bianco. La neve era arrivata già da un po’ ma quella notte doveva averne fatta così tanta che Cristo non ne poteva mandare giù più.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2015 alle 15:17 sul giornale del 23 gennaio 2015 - 517 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confluenze

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aelD





logoEV