Fugge all'alt dei carabinieri, arrestato dopo un inseguimento ad alta velocità

18/01/2015 - E' stato arrestato al termine di un inseguimento tra le vie cittadine lungo cinque chilometri un foggiano di 42 anni che non si era fermato all'alt di una pattuglia dei carabinieri.

E' successo sabato attorno alle 17.30. V.D. 42enne originario di Foggia e residente nella provincia di Pesaro Urbino, non si è fermato all'alt intimato dai carabinieri durante un posto di controllo alla circolazione stradale, in via Strada della Bruciata, a Cesano. L'uomo, alla guida di una Lancia Lybra SW, con una manovra improvvisa e rischiando di investire i due militari, ha eluso il controllo lanciandosi in fuga ad elevata velocità in direzione via Enrico Mattei.

La pattuglia si è subito messa all'inseguimento del fuggitivo. Dopo circa 5 chilometri, il foggiano, percorrendo ad elevatissima velocità Via Berardinelli ha perso il controllo della vettura colpendo prima un muretto posto sul lato destro della carreggiata e terminando la sua corsa contro un terrapieno sul lato opposto della carreggiata. Raggiunto dai carabinieri, l'uomo ha tentato di fuggire a piedi, scagliandosi contri i militari, che sono comunque riusciti a bloccarlo. Nella colluttazione uno dei militari ha riportato un trauma distrattivo alla spalla destra.

In seguito, i Carabinieri hanno accertato che l’automobilista era sprovvisto della patente di guida e l'auto non aveva la copertura assicurativa. Il 42enne è stato quindi denunciato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida senza patente, mentre l'auto è stata sequestrata.

 





Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2015 alle 16:00 sul giornale del 19 gennaio 2015 - 2081 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, inseguimento, marco vitaloni, guida senza patente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ad0P