Investire in orologi, è una buona idea?

06/01/2015 - In un momento economico come quello in cui stiamo vivendo non è facile capire dove poter investire i propri soldi. Le case costano sempre meno... ma hanno alti costi di gestione, gli affitti creano spesso problemi, e in caso si vogliano rivendere i tempi di attesa possono essere lunghi.

I titoli bancari... siamo sicuri che siano buoni  "salvadanai"? La borsa è pericolosa, permette buoni guadagni, ma altrettante "buone" perdite. L'oro... va su, va giù, sta diventando rischioso pure quello.

Gli orologi? Vanno visti solo come gioielli da indossare o possono essere considerati anche come un buono e solido investimento?

Io sono convinto che siano sia l'uno che l'altro, perché hanno molti punti a loro favore:
- conservano il loro valore nel tempo
- sono velocemente vendibili
- non necessitano di particolare spazio per conservarli
- non necessitano di particolari interventi di manutenzione

Chiaramente, come per ogni cosa, ci sono da considerare diversi fattori perché ovviamente non tutti gli orologi sono “ottimi investimenti”: marca, modello, anno, corredo, condizioni, materiale in cui è fatto, sono fattori oggettivi sui quali basare la propria scelta.

Spesso, si ha l'idea che se un orologio costa molto, possa valere molto, o viceversa.
Questa è un affermazione del tutto sbagliata: un orologio vale solo ed esclusivamente in base a quanto esso è richiesto dal mercato e a quanto le persone sono disposte a pagare per averlo.

Tanto per fare alcuni esempi:
- un certo orologio comprato nuovo a 10.000,00 euro, potrebbe valere dopo alcuni anni (conservato in modo scrupoloso) una cifra similare al prezzo originale di acquisto, perché richiesto dal mercato.
- un altro orologio comprato nuovo a 20.000,00 euro, potrebbe valere dopo alcuni anni, una cifra di gran lunga inferiore, anche di 1/5 del prezzo di origine, perché poco richiesto dal mercato.

Altra scelta da effettuare quando si decide l'acquisto di un orologio è considerare se comprarlo nuovo o usato.
Escludendo particolari casi in alcuni collezionisti acquistano un orologio nuovo per conservarlo tale in una cassetta di sicurezza auspicando che magari esca di produzione aumentando valore, io sono dell'idea, che un buon usato, economicamente parlando, sia una scelta più oculata.
Alcuni modelli di orologi permettono infatti, se comprati di seconda mano, non solo di mantenere il valore, ma di ottenere in poco tempo una discreta rivalutazione: non male per un oggetto che indossiamo con soddisfazione sul nostro polso!

Infine vorrei sfatare un'altra credenza popolare in cui, in un momento di crisi oggettiva, è meglio non comprare nulla, tantomeno orologi: dipende!

Certo, se dovessimo considerare solo il mercato delle città in cui viviamo... forse sarebbe meglio stare attenti e non comprare nulla, ma il mercato è ormai diventato mondiale... Nord Europa, Cina, Giappone, America, Emirati Arabi... sono mercati vivi, ghiotti di orologi di tutti i tipi.

Ovviamente, in questo caso, senza fare falsa retorica, affidarsi a professionisti esperti che conoscano tali mercati è sicuramente una buona idea, dato che gli orologi di pregio comportano investimenti di cospicui capitali.

Io Alessandro Vagni, titolare di Oromoney Luxury & Jewels, mi occupo della compravendita di orologi di prestigio da un po' di tempo. Come nelle favole più belle, tutto è nato un po per caso, ma ad oggi possiamo dire, grazie anche alle persone che lavorano con me, di avere una buona e professionale esperienza nel settore dell'orologeria.

Rimango volentieri a vostra disposizione, qualora decidiate di entrare nel bellissimo mondo degli orologi, nel consigliarvi su che marca e tipologia di orologio è bene comprare per dormire sonni tranquilli nel futuro.

Vista pure liberamente il nostro sito: www.oromoneycomprooro.com







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 06-01-2015 alle 23:59 sul giornale del 08 gennaio 2015 - 15791 letture

In questo articolo si parla di economia, pubbliredazionale, Alessandro Vagni, Oromoney

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/adFu

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale