Trecastelli: lista civica 'Trecastelli ai cittadini', 'Un anno di soddisfazioni e vittorie'

Lista civica 'Trecastelli ai cittadini' 02/01/2015 - Quello appena concluso è stato un anno intenso e ricco di soddisfazioni per la lista civica “Trecastelli ai cittadini”. Soddisfazioni e vittorie: può essere sorprendete questa affermazione visto che abbiamo perso le elezioni. Ma per chi concepisce la politica come servizio alla comunità, impegnarsi e lottare per rendere migliore il comune in cui si vive è già di per sé una soddisfazione.

Nonostante viviamo in tempi di disimpegno, evidenziato ad esempio dalla sempre minore partecipazione alle elezioni, la nostra passione politica, intesa come impegno civile, non si è spenta. E questa è una vittoria contro la dilagante indifferenza.

Continueremo a segnalare, anche se spesso l’amministrazione si è dimostrata sorda al dialogo, tutte le inefficienze, le criticità, gli sprechi, parallelamente alla formulazione di nostre proposte.
Purtroppo non siamo al governo, quindi non abbiamo il potere di arginare il fiume di denaro che si disperde per mille rivoli: dai grandi sprechi a quelli più piccoli, che poi così piccoli non sono perché ogni euro frutto delle tasse dei cittadini, frutto del loro lavoro, va tenuto nella massima considerazione e speso con oculatezza, soprattutto in tempi di tagli come questo. La costruzione di una pista ciclabile tra Castel Colonna e Monterado, costerà 22.000 Euro solo per il primo tratto, poi ne seguiranno altri, su un territorio che si caratterizza, evidentemente, per la sua conformazione collinare. Rari tratti pianeggianti, molti saliscendi anche ripidi: già  precedenti esperimenti di pista ciclabile sono falliti, non per la mancanza di senso civico dei cittadini, ma perché non si può chiedere di fare salite improbe sulle due ruote, degne dei gran premi della montagna del giro d’Italia. Sfidiamo chiunque ad affermare di aver visto una bicicletta sulla pista ciclabile di via Mattei a Ripe.

Poi ci sono i 1900 Euro mensili circa, (determina n. 76 del 25 giugno 2014), per un sedicente “volontario” per alcune ore di servizio per minori nei pomeriggi del periodo estivo, così come i 1125 Euro mensili di costi del personale per un museo aperto nove ore settimanali (determina n.134 del 1 ottobre 2014). Costruire una nuova scuola è un passo importante per una comunità, va fatto con grande senso di responsabilità. Ma il primo passo in questa direzione è stato decisamente un passo falso: un fumoso bando per l’assegnazione di uno studio su uno degli aspetti forse più importanti di un edificio scolastico, la sicurezza strutturale. Poi sono da registrare affermazioni contraddittorie dell’amministrazione comunale in merito agli alunni destinatari della nuova scuola, se solo quelli di Ripe o anche quelli di Castel Colonna e Monterado. Se la nuova scuola, necessaria per la municipalità di Ripe, dovesse implicare la chiusura della scuola di Monterado saremo in prima linea per opporci ad una soluzione che complicherebbe non poco la vita di molti cittadini.

A proposito di bandi fumosi vale la pena ricordare il bando per il nuovo dirigente dell’ufficio tecnico e quello per gli operatori del Villino Romualdo, situazioni per certi versi analoghe, con più di un punto oscuro, sia dal punto di vista politico che legale, temi sui quali continueremo a lavorare per garantire migliori e più efficaci servizi ai cittadini. In virtù di queste ed altre spese il comune andrà ad indebitarsi per 3.500.000 Euro, ma i soldi per i servizi essenziali come gli impianti fognari, per garantire vero sostegno agli alluvionati, per una seria politica di supporto alle fasce deboli, gli anziani, i disoccupati, non si trovano. Intanto gli amministratori si sono aumentati le indennità complessivamente di 12.000 Euro, percependo complessivamente 37.000 Euro in sei mesi, (determina n. 195 del 12 dicembre 2014). Il sindaco percepisce oltre 23.000 Euro annuali, garantendo una orario al pubblico di 10 ore settimanali. Sarebbe stato anche un compenso equo se avesse temporaneamente cessato la sua attività professionale per dedicarsi all’attività di sindaco a tempo pieno, come virtuosi esempi di comuni limitrofi testimoniano. Il vicesindaco percepisce 1079 Euro mensili per un orario di ricevimento di 4 ore settimanali.

Tenuto conto che c’è all’incirca una riunione di giunta ogni 15 giorni e un consiglio comunale ogni mese, tenuto conto anche di altri impegni, tuttavia  queste indennità sembrano non essere in linea con la sobrietà che dovrebbe regnare in tempi di crisi e con l’impegno a ridurre i costi della macchina amministrativa che era uno dei punti di forza della fusione. Continueremo a lavorare insieme ai cittadini per migliorare il comune in cui viviamo, cogliamo l’occasione per augurare buon anno a tutti.


da Lista civica 'Trecastelli ai cittadini'




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-01-2015 alle 15:23 sul giornale del 03 gennaio 2015 - 1005 letture

In questo articolo si parla di politica, trecastelli, Lista civica 'Trecastelli ai cittadini' e piace a Fante Massimo_Bellucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adzq


Sauro Abbondanzieri

04 gennaio, 19:06
La storia della pista ciclabile potrebbe anche non essere totppo stramba, se fosse accompagnata da qualche incentivazione all'adozione dei cicli ettro-assistiti che stanno proliferando ultimamente!
Ma non è di questo che volevo parlare, perchè il cervello mi si è soffermato sull'assenza di collegamenti conb mezzi pubblici tra RIPE con PONTE RIO, praticamente come deve fare uno che deve salire in municipio se non munito di un mezzo proprio?
Io abito su in prossimità di della frazione "CROCE" di CASTEL COLONNA, e il mio problema al contario è di far raggiungere l'autobus per FANO, e coseguente ritorno, a mia figlia.
BOH, mi sono informato in giro con passaparola anche con le compagnie di trasporto ssenza esiti, l'unica è farsi un giro per Senigallia. MAH!
A parte questo, grazie per l'impegno profuso.
SArebbe bello avere una amministrazione alla quale poter fare lo stesso augurio!




logoEV