Capodanno 2015, in migliaia in piazza del Duca per la notte di San Silvestro

01/01/2015 - Il grande freddo non ferma i festeggiamenti per il Capodanno. In migliaia, circa 10 mila secondo le stime, quelli che si sono dati appuntamento in piazza del Duca e nelle vie del centro storico per la notte di San Silvestro.

La festa organizzata dal Comune e dalla Caritas ha regustrato un vero sold out, nonostante le temperature prossime allo zero. L'appuntamento di San Silvestro, come ogni anno, è iniziato alle 20 per i circa mille partecipanti alla cena della solidarietà promossa dalla Caritas.

Nel maxi tendone di piazza Simoncelli, adeguatamente riscaldato, si sono ritrovati oltre al sindaco Maurizio Mangialardi, al vescovo mons. Giuseppe Orlandoni e vari esponenti della Giunta e dell'Amministrazione, tanti comuni cittadini che hanno voluto condividere con chi è meno fortunato un momento di solidarietà. Un menù con due primi, secondo e contorno e l'immancabile panettone al prezzo di 25 euro a persona, i cuoi proventi sono stati devoluti al Fondo di Solidarietà per le famiglie in difficoltà o colpite dall'alluvione. La serata ha iniziato a prendere forma e ad entrare nel vivo intorno alle 23, con il concerto live dei Disco Stu in piazza del Duca.

Una piazza che nel giro di pochi minuti si è gremita di gente imbacuccata fino al naso per resistere al freddo pungente. Sul palco la band guidata da Luca Cerigioni, insieme al nucleo storico formato da Boris Bartoletti, Marco Bellagamba e Giovanni Prezzemoli, affiancati per l'occasione da due coriste e da un deejay ha mixato dischi in un mash up tra musica live e grandi successi in versione originale. Lo stop più atteso, di dieci minuti, per il fatidico conto alla rovescia.

Allo scoccare della mezzanotte tutti con i calici in alto per brindare all'arrivo del 2015, un anno nelle aspettative di tutti sarà migliore di quello appena concluso, “macchiato” dalla tragica alluvione del 3 maggio. Subito lo scambio in piazza di migliaia di baci e abbracci, la musica è ripresa fino a circa le 2 di notte. Quest'anno il Capodanno ha però raddoppiato. Due appuntamenti hanno infatti caratterizzato il pomeriggio del 1° gennaio.

Alle ore 17, al teatro La Fenice si è tenuto il tradizionale Concerto di Capodanno con l'Orchestra da Camera delle Marche diretta dal maestro Roberto Molinelli, il soprano Emanuela Torresi e il baritono Michele Soldo. Il secondo evento, dedicato ai più piccoli, è stato con la Festa dei Bambini, che ha preso inizio alle ore 16. Organizzata dalla Caritas diocesana, si è svolta sotto il tendone di piazza Simoncelli.







Questo è un articolo pubblicato il 01-01-2015 alle 23:00 sul giornale del 02 gennaio 2015 - 2619 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, senigallia, articolo, capodanno 2015

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adx6


Migliaia?

10.000????????????????????????????????????

Poi però non vi offendete se sui social network vi prendono in giro...eheheh

Questo articolo fa "scopa" con quello di questa estate dove si annunciava 1 milione di presenza al Summer.

Cala "Trinchetto" cala...che la realtà è ben diversa!

Giulia Mancinelli, per favore, abbi pietà! Basta con le farloccate!!!

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205447905907807&set=a.1035834146843.7124.1555143179&type=1&theater&notif_t=photo_comment

P.S. Michele Pinto, ma della credibilità del tuo giornale non te ne frega proprio niente?