Basket: Valli sul 2014 della Pallacanestro Senigallia, 'Bilancio ottimo'

Alessandro Valli 31/12/2014 - Nonostante la sconfitta (77-70) di Giulianova nel match conclusivo del 2014, coach Valli è comunque felice per il 2014 della Goldengas.

"Sicuramente l'analisi parte da un episodio molto spiacevole che mi ha molto rattristato e anche preoccupato da amante dello sport quale sono. Mi riferisco al tecnico che mi è stato fischiato a Giulianova negli ultimi minuti di gioco per aver messo mezzo piede dentro il campo- esordisce coach Valli- Giulianova ha strameritato la vittoria, ha fatto un ottima partita, però è davvero triste vedersi attribuire una simile sanzione in un finale punto a punto e in particolare mi amareggia molto il fatto che un arbitro da fondocampo dopo un ottima nostra azione difensiva,con rimbalzo catturato da un nostro giocatore in mezzo a una serie di avversari, riesca a vedere il mio mezzo piede dentro il campo ...".

Comunque davvero un peccato non aver raggiunto il Sogno Coppa di Lega ... "Si- conferma il coach- dispiace molto, non tanto per la sconfitta di domenica scorsa contro una squadra, la Poderosa, che è nettamente superiore a noi, ma più che altro per quella contro un avversaria del nostro livello. Ci saremmo meritati ampiamente la partecipazione ai quarti di finale di coppa per lo strepitoso campionato che stiamo facendo, però non facciamone un dramma e torniamo in palestra a lavorare duro per la metà di stagione che ci resta da affrontare".

Cercando di analizzare cosa non ha funzionato, "diciamo che la nostra principale peculiarità, cioè la solidità difensiva, è venuta meno, soprattutto nei primi 20 minuti di gioco- prosegue Valli-  Basta pensare che tutte le palle vaganti erano dei nostri avversari, abbiamo concesso rimbalzi d'attacco decisivi nel finale punto a punto, abbiamo subito facili 1c1, abbiamo difeso male sui pick and roll, aspetto sul quale solitamente invece siamo molto concentrati. In attacco poi siamo stati ancora un pò troppo lenti per i nostri canoni, lenti come circolazione di palla e anche come tempi nel portare i blocchi. A tutto questo aggiungiamo anche il 58 % ai tiri liberi in una partita punto a punto, difficile vincere fuori casa in questo modo, unendo tutte queste piccole problematiche. Però la squadra come successo sempre quest'anno ha lottato, dal -12 del terzo quarto è tornata pari a due minuti dalla fine, nel primo quarto è rimasta a galla nonostante Giulianova segnasse anche bendata, quando sarebbe stato facile abbattersi e sprofondare a -20, insomma tutti segnali importanti che testimoniano la solidità di questo gruppo".

Nonostante queste due sconfitte il coach si reputa soddisfatto della squadra e del percorso fatto. "Chiaramente sono dispiaciuto perchè fare la coppa mi avrebbe e ci avrebbe fatto enormemente piacere e credo ce lo saremmo meritati. Però- precisa- credo anche che queste sconfitte siano salutari per noi e per il nostro ambiente in particolare salutari perché ci riportano nella nostra reale dimensione che non è quella dei primi posti della graduatoria, quella e' una dimensione per squadre come Palestrina, Poderosa, Rieti e anche Cassino secondo me, squadra indietro adesso causa infortuni, ma che ha un potenziale importante. Salutari perché ci fanno capire, anche se per me la cosa era già chiara da agosto, che noi possiamo fare bene solo se siamo a posto fisicamente e ci esprimiamo come insieme, se invece siamo un po meno brillanti, come fisiologicamente sta accadendo da un mese a sta parte, e la buttiamo sulle individualita' ecco che emergono tutte le nostre pecche. Presi singolarmente siamo inferiori a tantissime squadre, presi come insieme invece possiamo divertirci tanto."

Allargando invece l'orizzone ed analizzando questo 2014 Valli ritiene ottimo il bilancio. "Direi ottimo- conclude- l'anno scorso un inaspettato 5°posto con arrivo alla bella nei quarti di finale play off nonostante notevoli problemi di infortuni (Perini per un lasso importante di tempo e Catalani assente negli ultimi mesi), quest'anno un ancora più inaspettato e incredibile bilancio di 10 vittorie e 3 sconfitte al termine del girone di andata, quando in molti, direi praticamente tutti, quest'estate ci davano per squadra da medio-bassa classifica. Insomma direi che questo 2014 deve inorgoglirci e soprattutto deve andare a merito di una società e di un direttore sportivo, Federico Ligi, davvero di grande livello. Dico questo soprattutto perché a Senigallia ci sono persone a cui piace passare sempre sotto traccia, ma la realtà è che sono anni che fanno sempre molto bene pur disponendo di risorse limitate e anche quest'anno si sta ripetendo la stessa storia, nonostante un budget credo superiore forse solo a quello di due-tre squadre del nostro girone".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2014 alle 16:06 sul giornale del 02 gennaio 2015 - 642 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adw2