Paradisi: 'Open Municipio, stop ai finanziamenti senza il bando'

Roberto Paradisi Senigallia 30/12/2014 - Il consigliere comunale del Coordinamento Civico Roberto Paradisi ha presentato un'interrogazione in merito all'Open Municipio.

Io sottoscritto Roberto Paradisi, consigliere comunale,
PREMESSO CHE
Come più volte era stato denunciato in commissione, è risultato che i dati pubblicati dalla piattaforma “Open Municipio” sono lacunosi, inesatti, evidenziati in modo fazioso e ambiguo con evidente manipolazione dell’informazione ai cittadini;
Il progetto è già costato oltre 20 mila euro e, nonostante le rassicurazioni iniziali, restano non solo censurati atti essenziali dell’attività dei consiglieri comunali (di cui non vi è traccia nella piattaforma) ma resta la clamorosa assenza dei dati riguardanti le attività degli assessori e dei dirigenti;
E’ emerso inoltre che il Consorzio che gestisce la piattaforma, senza aver partecipato a nessun bando pubblico, è presieduto dal cognato di un consigliere di maggioranza (Carlo Girolametti);
Tante, forse troppe, sono le incongruenze, i coni d’ombra, le lacune, le censure che si annidano dietro il progetto “Open Municipio” che sbandiera la “trasparenza” rappresentando di fatto l’antitesi della stessa;

Premesso tutto ciò
INTERROGO LA S.V.
Per sapere
Se è intenzione di questa Amministrazione comunale interrompere ogni finanziamento e/o contributo e/o retribuzione pubblici al Consorzio che gestisce la piattaforma “Open Municipio” . Se è conseguentemente intenzione dell’Amministrazione comunale fare immediata chiarezza sulle dinamiche che hanno portato ad affidarlo a tale Consorzio senza alcuna gara per l’assegnazione; Se è intenzione dell’Amministrazione comunale ripensare interamente alla piattaforma con altri soggetti chiamati alla gestione (con bando pubblico onde garantire trasparenza, correttezza ed etica amministrativa) e con l’inserimento – da parte di nuovi gestori – di dati completi e non faziosi che riguardino tutta l’attività dei consiglieri comunali, degli assessori e dei dirigenti. Si richiede risposta orale nel prossimo consiglio comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2014 alle 11:16 sul giornale del 31 dicembre 2014 - 1228 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, coordinamente civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adtU


Commento modificato il 01 gennaio 2015

NO
Non sono daccordo.
Le attività qui indicate, come si trova scritto in rete, sono incomplete ed andranno ad essere implementate.
E per quanto riguarda le parentele, sfido chiunque a non trovare un parente/amico collegato in qualsiasi forma a qualcuno in seno a società private o pubbliche in una città di soli 45.000 abitanti.

PS
Per rendere ancora più chiaro quello che intendo, ritengo Open Municipio uno strumento importantissimo per dare quella "trasparenza" che tutti chiedono e vogliono a parole, come avevo suggerito già dal 2004 a qualcuno.
Ritengo assolutamente opportuno ed importante, per una Amministrazione che vuole fare della trasparenza il suo ideale, procedere a rendere disponibili a breve anche le determine dirigenziali in modo da non lasciare dubbi e interpretazioni critiche come queste dell'Avvocato Paradisi.

Sono d'accordo, Roberto Paradisi. Se un potenzialmente ottimo strumento di trasparenza e informazione è ancora in fase di rodaggio, e per questo risulta più o meno volontariamente "fazioso", è buona regola etica e soprattutto professionale (Marco Scaloni, il padre scientifico di Open Municipio, non è l'ultimo arrivato!) metterlo in stand by fintanto che non risulti obiettivo.

Circa l'affidamento della gestione della piattaforma informatica al cognato di Girolametti, direi che è quantomeno inelegante, inopportuno, irritante. Una ulteriore dimostrazione di quella arroganza e sciatteria amministrativa a cui questi nostri politici un tanto al chilo ci hanno penosamente abituato.

P.S. Daniele Sole, mi stupisce che un giovane si esprima come tu fai. E' triste, credimi. A volte a tacere ci si guadagna.

Commento modificato il 01 gennaio 2015

Mariangela, prendo atto della critica nei miei confronti anche se non la condivido.
Tieni pure conto che le mie uniche e sole informazioni arrivano dalla stampa online (e via Facebook) e non ricevo rumors o chiacchiere da chi si trova all'interno della macchina comunale, per questo devo parlare in senso generale.

Open Municipio per ora, mostrando solo alcune delibere e decisioni, come strumento resta ancora abbastanza limitato.
Per come la vedo io, ed è questa la mia paura, in questo Paese allo sfascio una cosa "congelata", soprattutto se potenzialmente "scomoda", rischia di essere annullata e sparire lasciando invece intatti tutti gli altri canali di informazione che invece sono criticati per la loro parzialità.
Capisco la critica che viene mossa a Open Municipio com'è adesso per il momento, di essere incompleto e non contenere (per ora) le delibere dirigenziali e degli assessori, per questo la mia speranza è che sia la stessa amministrazione, proprio per la trasparenza di cui si vuole far vanto, a lasciare al più presto piena disponibilità anche di questi documenti.




logoEV