Ostra: il Comune, 'Abbiamo un sogno. Superare i confini'

comune di ostra 24/12/2014 - Il nostro tempo ci porta in dono un frutto avvelenato: la sfiducia. L'Amministrazione ovviamente non può estirpare completamente questo clima, bisogna essere onesti, ma si può fare tanto.

Lavorando sulle prospettive, calcolatrice alla mano e creatività nelle gambe, per dribblare i continui inconvenienti, abbiamo gettato le basi per un futuro diverso. Chi di noi non riconosce la bellezza del nostro centro o delle nostre campagne? Ma ad oggi Ostra è un bonsai che non cresce, perché il vaso è piccolo. La prima cosa quindi in cui ci siamo cimentati riguarda la rottura dei confini per creare collaborazioni con i comuni che ci stanno attorno.

Tante piccole operazioni che renderanno possibile una vicinanza al cittadino da parte degli uffici. Accentrare le pratiche per dare servizi migliori, così nascono le convenzioni con Ostra Vetere, Trecastelli e tutti gli altri Comuni della vallata. Servizi sociali con più tempo da dedicare alle persone che non alla burocrazia, vigili urbani in numero più adeguato alle esigenze del territorio e uffici in grado di progettare e pianificare il futuro possibile. "Puoi dire che sono un sognatore ma non sono il solo" diceva Lennon e anche per noi è lo stesso.

In molti siamo convinti che saranno le reti tra comuni a sostenerci in questi anni di acrobazie senza protezioni. Cogliamo quindi l'occasione per augurare buone feste a tutti i cittadini della vallata, dentro e fuori il nostro perimetro comunale così come è doveroso un augurio rivolto ai dipendenti sempre in prima linea con noi e agli amministratori che con noi sognano una vallata migliore!"






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2014 alle 16:06 sul giornale del 27 dicembre 2014 - 605 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di ostra, ostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/admG





logoEV