Fiocco Bianco, simpatizzanti M5S: 'Le scuole realizzino un piano offerta formativa sulla parità di genere'

fiocco bianco violenza sulle donne Senigallia 19/12/2014 - E’ trascorso poco più di un anno da quando un gruppo di donne iscritte al M5S, appartenenti a diversi meet-up di Senigallia e zone limitrofe, si organizzava, a Senigallia, per formare un Gruppo di Lavoro che affrontasse la grave problematica, divenuta ormai emergenza sociale, del “Femminicidio”.

Questo gruppo di libere cittadine senigalliesi e non, chiedeva al Comune di Senigallia di non abbassare i riflettori su una delle problematiche più preoccupanti e laceranti che affligge e condanna non solo le donne ma la nostra intera società, ossia la violenza di genere, e di farsi promotore di un progetto istituzionale di educazione alla differenza di genere nelle scuole e negli ambienti di aggregazione cittadini.

Penso che le donne, in genere, e tutti coloro che combattono contro violenza e discriminazione tengano molto allo sviluppo ed alla diffusione di questo tipo di progetti, perché tutti siamo convinti che per primi, bambini e ragazzi debbano essere chiamati a capire cosa vuole dire la parità tra i generi, perché contro la tragedia del femminicidio e contro tutte le nuove forme di violenza e di discriminazione, anche nei confronti di soggetti più deboli, siamo convinti che è da loro che bisogna iniziare.

Ora, partendo da un presupposto fondamentale, che l’educazione è massimamente responsabile di ciò che siamo e di ciò che sono i nostri simili e di ciò che è la nostra società, è necessario che ciascun individuo presti il proprio impegno per migliorare la nostra società, la convivenza tra persone di genere diverso e per pacificare i rapporti umani con la cura dei diritti di tutti.

Esiste una normativa regionale e nazionale, che seppur non perfettamente adeguata alla vastità ed alla gravità dei problemi della violenza e della discriminazione di genere, può comunque costituire un buon punto di partenza per la risoluzione di questi problemi. Il nuovo “annuncio” del governo Renzi che è in preparazione il tanto atteso Piano Antiviolenza, dopo le innumerevoli sollecitazioni in tal senso del M5S, ci conforta https://www.youtube.com/watch?v=hde03pDazXo . Ma ciò che è essenziale è la “NOSTRA”, e per “NOSTRA” intendiamo di noi cittadini che crediamo di poter costruire una società migliore, attività di informazione ad ampio spettro culturale e di prevenzione nel territorio.

È per questo che a Senigallia ci siamo informati sul progetto denominato “Fiocco bianco” , nato in Canada nel 1995, che è stato il primo progetto educativo sulla parità di genere, per promuovere una campagna contro la violenza sulle donne.
In Italia, la Campagna “Fiocco bianco” è stata lanciata dall'associazione Artemisia di Firenze nel 2006 dalla promotrice del progetto che è Valentina Pagliai, che dal 2004 è responsabile per l’Europa del programma di educazione ai diritti umani del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights.

La didattica proposta da questo progetto raggiunge le scuole medie inferiori e superiori del territorio ed il lavoro è reso possibile grazie al sostegno del personale didattico. Obiettivo della campagna “Fiocco bianco” è:
- riconoscere la differenza tra sesso e genere, individuando gli elementi legati alla costruzione culturale dell'identità maschile e femminile;
- analizzare come i diversi contesti educativi, scuola e famiglia, intervengono nella costruzione dell'identità di genere;
- decodificare gli stereotipi di genere presenti nei luoghi comunicativi (mass-media e contesti sociali) e favorire il benessere nelle relazioni interpersonali..
Attraverso una petizione pubblica abbiamo presentato questo progetto in Consiglio comunale e questo progetto è diventato una delibera del Comune di Senigallia, la Delibera Consiliare N. 8 del 6 marzo 2014. http://files.meetup.com/16639902/DELIBERA%20FIOCCO%20BIANCO.rtf.

Ora ci aspettiamo che le scuole del nostro ambito territoriale possano applicare praticamente questo progetto mediante la realizzazione di un POF (piano offerta formativa) sulla parità di genere, per promuovere una campagna contro la violenza sulle donne. L’occasione è costituita dal “NUOVO PROTOCOLLO D’INTESA PER L’ELABORAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA TERRITORIALE” che il Comune di Senigallia si appresta a sottoscrivere con i dirigenti dei 4 Istituti comprensivi di Senigallia: Mercantini, Fagnani, Belardi e Marchetti. Ci auguriamo che il Progetto “Fiocco Bianco” sia inserito, a pieno titolo, nel POFT (Piano di Offerta Formativa Territoriale), il documento programmatico che attesterà l’identità culturale e progettuale condivisa dalle scuole del territorio di Senigallia, dall’Amministrazione Comunale e da altre agenzie formative presenti sul territorio, fino al 2017.

Se non lo farà l’attuale maggioranza, state sicuri che lo faremo noi Simpatizzanti M5S Senigallia, dopo le elezioni comunali che si terranno a Senigallia a maggio 2015.
Buona diffusione di buona cultura di non violenza a tutti!


da Simpatizzanti M5S Meetup
Senigallia







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2014 alle 18:45 sul giornale del 20 dicembre 2014 - 1265 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, violenza sulle donne, fiocco bianco, Movimento 5 Stelle Meetup, Simpatizzanti M5S Meetup e piace a Fabrizio_Libanori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adcj





logoEV