Rugby: a Senigallia 1400 studenti per i Campionati Italiani delle Scuole

29/05/2014 - Oltre 1400 studenti, suddivisi in 70 squadre, provenienti da 60 scuole diverse di Marche, Abruzzo, Basilicata, Lazio, Campania, Molise, Umbria, Puglia e Toscana, accompagnati da 70 insegnanti e 70 educatori della Federazione Italiana Rugby (FIR), arriveranno a Senigallia per i Campionati Italiani di Rugby delle Scuole.

Il 30 e 31 maggio infatti la spiaggia di velluto ospiterà, a nome delle Marche, gli alunni che frequentano le scuole delle regioni del centro-sud aderenti al progetto federale a loro dedicato e che, raggiungendo gli obiettivi di conoscenza e partecipazione inerenti, hanno costituito una squadra di rugby scolastica riconosciuta dalla FIR.

Si tratta di un grande evento sportivo per Senigallia che- sottolinea l'assessore allo sport Gennaro Campanile- come Amministrazione, ci auguriamo possa diventare in futuro la città di riferimento per il rugby e per questa manifestazione”.

Una manifestazione nazionale che, oltre a portare a Senigallia i piccoli giocatori di rugby, porta in città migliaia di persone tra famiglie, accompagnatori, arbitri ed appassionati “contribuendo così- continua l'assessore- all'avvio della stagione turistica”.

Infatti gli atleti, che si incontreranno venerdì sera in Piazza della Libertà (davanti la Rotonda a Mare) per poi sfilare sul Lungomare Marconi, percorrere via Rattazzi di fianco ai Giardini Morandi, imboccare il sottopassaggio ferroviario fino ai Giardini della Rocca Roveresca ed arrivare al Foro Annonario dove si svolgerà la Festa di Benvenuto (ore 20:30/22:30), e tutte le persone al loro seguito alloggeranno nelle strutture ricettive della città.

E sono convinto che la maggior parte di loro, trovandosi bene ed apprezzando la vocazione all'accoglienza della città, approfitteranno della manifestazione per soggiornare sulla spiaggia di velluto qualche giorno in più e per conoscerla così da tornarci in vacanza, anche in futuro”- osserva il presidente del Comitato Marche della Federazione Italiana Rugby Maurizio Longhi.

Ma i Campionati Italiani di Rugby delle Scuole, organizzati dalla Federazione Italiana Rugby, che sabato dalle ore 8:30 alle 12:30 prevedono una serie di gare presso gli impianti, proposti dal locale club Sena Rugby e resi disponibili dall'Amministrazione e dalle società sportive, ovvero l'impianto di Atletica delle Saline, il Campo di Calcio delle Saline, lo Stadio Bianchelli e nei campi allestiti presso Piazza del Duca, quest'anno si arricchiscono della collaborazione dell'Agenzia nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) e della Polfer (Polizia Ferroviaria).

Siamo felici che il rugby, disciplina sportiva per eccellenza dedita al rispetto delle regole, quest'anno sia stato scelto per diffondere il messaggio, del rispetto delle regole (non a caso simboleggiato dalla linea gialla da non superare alla stazione ferroviaria in attesa dell'arrivo del treno che nel rugby si traduce nella regola di gioco del 'fuori' qualora il piede del giocatore o il pallone siano sulla riga-ndr) e- continua Longhi- proprio come nel nostro 'terzo tempo', ovvero il momento conviviale e di incontro post-gara tra i giocatori delle due squadre, non ci interessa il primato o avere un vincitore assoluto. Lo scopo della manifestazione è l'agonismo, lo stare insieme ed il momento di festa”.

Proprio per questa ragione, sabato sera, dopo gli incontri sportivi i partecipanti si ritroveranno al Foro Annonario per un pranzo comune e condiviso (seppur nel rispetto di tutte le intolleranze e religioni). Al termine della festa, con filmati proiettati nei maxi schermi e musica, in Piazza del Duca ci saranno le premiazioni.

Premiazioni che vanno fatte e meritano il giusto valore sportivo ma che- conclude il sindaco Maurizio Mangialardi, rimarcando il pensiero del presidente Fir e della società Sena Rugby impegnata, nel suo piccolo, in questo- sono secondarie all'aspetto educativo e didattico del rugby e della manifestazione. Quello che ci interessa è creare persone di grande spessore, uomini e donne del domani capaci di stare insieme e collaborare”.







Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2014 alle 16:15 sul giornale del 30 maggio 2014 - 1405 letture

In questo articolo si parla di sport, Sudani Alice Scarpini, articolo, Campionati Italiani di Rugby delle Scuole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/42f





logoEV
logoEV