La Croce Rossa Senigallia attiva nell'emergenza, 'I volontari sono una grande risorsa per la comunità'

29/05/2014 - La Croce Rossa sempre al servizio della comunità. Anche in occasione dell'alluvione del 3 maggio il Comitato locale, dal 1° gennaio 'Associazione di promozione sociale' (Aps), è stato operativo e presente sul territorio.

Come Comitato locale ci troviamo in una fase di riordino e di riorganizzazione interna, con relative ed oggettive difficoltà burocratiche, ma questo - conferma il presidente del Comitato Cri Senigallia Marco Mazzanti- non ci ha impedito di essere operativi sin dalle prime ore del 3 maggio e di dare il nostro contributo per la gestione dell'emergenza. Una situazione che, per come si è evoluta in maniera rapida ed inaspettata per tutti, non poteva essere gestita meglio”.

La Croce Rossa di Senigallia, che durante l'emergenza ha aperto la propria Sala Operativa e collaborato con i Vigili del Fuoco ed il Centro Operativo Comunale (Coc) per gestire nel migliore dei modi la drammatica situazione, con il supporto delle Unità Operative degli altri Comitati ha messo in campo uno sforzo enorme: 114 volontari, dei quali 41 del Comitato di Senigallia, solo nella giornata più critica in cui è avvenuta l'esondazione e si sono registrati la maggior parte dei danni, rimasti poi 87 nei giorni immediatamente successivi nei quali hanno operato per più giorni e con turni fino a 12 ore giornaliere. Ma non solo. La Cri, per l'intero periodo dell'emergenza, ha messo a disposizione anche 35 mezzi dei quali 11 (2 furgoni per il trasporto materiale, 2 pulmini per il trasporto persone, 4 automezzi e 3 ambulanze) del Comitato di Senigallia.

Un duro lavoro ed un enorme impiego di volontari e mezzi che ha permesso alla Croce Rossa Senigallia di operare, dal 3 al 15 maggio, in sintesi, nelle seguenti attività: evacuazione delle persone bloccate sia con mezzi terrestri che con mezzi nautici; messa in sicurezza dei cittadini alluvionati; sostegno alle persone evacuate nei centri di accoglienza; supporto sanitario in collaborazione con il 118; distribuzione dei pasti; servizio pronto-farmaco; supporto socio-assistenziale; sgombero macerie e masserizie degli alluvionati ed assistenza psico-sociale con psicologi.

Fasi di gestione dell'emergenza che dimostrano – tiene a sottolineare il presidente- “come, nonostante qualche sbavatura, la preparazione dei nostri volontari è valida ed una risorsa fondamentale per la comunità”.

La Croce Rossa, però, non è operativa solo nell'emergenza. Al contrario. E' attiva sul territorio, quotidianamente, nonostante le difficoltà, a 360 gradi.

Il passaggio ad Ente Privato, per le difficoltà burocratiche, sta andando un po' a rilento rispetto alle aspettative e questo ci penalizza sulla gestione del personale dipendente e delle spese (si taglia sulle divise, non sulla manutenzione dei mezzi) ma- assicura Mazzanti- questo non incide assolutamente sui servizi e le convenzioni. Anzi, nel corso dell'anno, abbiamo iniziato anche la distribuzione di pasti agli extracomunitari (ogni mercoledì mattina) ed altre attività. Questo perchè i cittadini e le loro esigenze, i servizi alla comunità e le convenzioni restano sempre una nostra priorità”. Come dimostrano le cifre per i trasporti sanitari e dell’emergenza sanitaria: 10.380 viaggi, compresi quelli a lunga percorrenza, per un totale di 13.236 pazienti, e nell'ambito del 118, 751 servizi con il trasporto di 736 pazienti. Servizi che continueranno anche nel 2014, come la partecipazione alle manifestazioni cittadine (Caterraduno, Notte Bianca, Summer Jamboree, Fiera di Sant'Agostino, Capodanno e tante altre).

La Croce Rossa Senigallia, che nell'emergenza ha visto il danneggiamento, in maniera irreparabile, di uno dei furgoni in sua dotazione, lancia un appello a chiunque abbia un furgone da donare al Comitato. “Se qualcuno ha un furgone da donarci aiuterebbe noi ma soprattutto- conclude Mauro Petrucci- l'intera comunità”.





Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2014 alle 16:15 sul giornale del 30 maggio 2014 - 1150 letture

In questo articolo si parla di attualità, alluvione, senigallia, croce rossa, Sudani Alice Scarpini, croce rossa senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/42e