Arrivano i primi 500 mila euro per gli alluvionati: 'Ora lo stato di emergenza'

29/05/2014 - Mangialardi scrive al sottosegretario Del Rio e intanto organizza la ripartizione dei primi fondi arrivati per gli alluvionati. Il primo cittadino torna a sollecitare il Governo sul riconoscimento dello stato di emergenza, a causa della calamità che ha colpito la città il 3 maggio scorso.

“Lo Stato di Emergenza deve essere riconosciuto entro 60 giorni dall'evento ma sono convinto che il Governo anticiperà -spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- ho ricevuto un messaggio dal sottosegretario Del Rio che rassicurava sulla discussione della pratica nel primo consiglio dei Ministri utile e dunque tra questa e la prossima settimana al massimo”. Ieri intanto si è riunita una commissione tecnica, composta da Comune e Caritas, incaricata di gestire le donazioni, che dovrà stabile priorità e criteri per la distribuzione dei primi 500 mila euro.

“La finalità principale, in questa fase, è quella della casa -aggiunge Mangialardi- e dunque di rendere fruibili le abitazione danneggiate dall'alluvione. In questo caso gli interventi saranno differenziati tra i proprietari delle abitazioni in cui vive il nucleo familiare e quanti invece sono affitto. Nel primo caso i finanziamenti serviranno a sistemare le abitazioni stesse mentre nel secondo caso l'aiuto si concentra nel fornire contributi per i costi che le famiglie devono sostenere per trasferirsi in un'altra abitazione in affitto”. La commissione sta mettendo a punto anche criteri precisi per stilare la graduatoria degli aventi diritto ai contributi.

“Punteggi in più saranno assegnati agli anziani, ai nuclei con minori a carico e con portatori di handicap -conclude Mangialardi- un'attenzione particolare sarà rivolta alle famiglie già colpite dalla crisi economica e dunque con componenti che hanno perso il lavoro. I redditi Isee poi ci aiuteranno, a parità di condizioni, nello stabilire ulteriori punteggi e dunque agevolando le famiglie con redditi più bassi”. Il comune punta a distribuire tempestivamente i primi finanziamenti e dunque a concludere entro il fine settimana i criteri di assegnazione.





Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2014 alle 23:30 sul giornale del 30 maggio 2014 - 1482 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/42W