Montemarciano: sorveglliato speciale ed agli arresti domiciliari, torna in carcere per scontare la pena residua

28/05/2014 - I carabinieri di Montemarciano hanno tratto in arresto il pluripregiudicato Giovanni Ciriello, già sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. ed agli arresti domiciliari nella frazione di Marina.

Infatti, attorno alle 15:45 di mercoledì, i militari hanno notificato al beneventano classe 1955 il Provvedimento di sospensione provvisoria di misura alternativa alla detenzione alla quale era sottoposto dal 2 febbraio 2011, nonché della Sorveglianza Speciale di P.S. alla quale era sottoposto dal 12 marzo 2011.

Pertanto, in esecuzione al Decreto del Magistrato di Sorveglianza con conseguente carcerazione emesso in data 28 maggio 2014 dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Perugia – Ufficio Esecuzioni Penali ed all’Ordine emesso in data 27 maggio 2014 dal Magistrato di Sorveglianza dell’Ufficio di Sorveglianza di Ancona, hanno accompagnato l'uomo nel carcere anconetano di Montacuto per scontare la pena residua di 7 anni, 7 mesi e 18 giorni di reclusione, con decorrenza 02 febbraio 2011 e scadenza 23 dicembre 2017, quale cumulo di pena perché giudicato colpevole dei reati di ricettazione e uso di atto falso continuati, concorso in traffico di sostanze stupefacenti e falsità in scrittura privata e documenti equiparati agli atti pubblici agli effetti della pena, commessi nella provincia di Ancona dall'anno 2000.





Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2014 alle 18:23 sul giornale del 29 maggio 2014 - 1068 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/4X7





logoEV
logoEV