Trecastelli: spaccio di droga in pizzeria, condannato a 3 anni di carcere il 51enne di Ripe

arresto della polizia Noto ristoratore di Ripe (ora località di Trecastelli) condannato a 3 anni di carcere per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

G.L., 51enne titolare di una pizzeria di Ripe, fu tratto in arresto dagli uomini dell'Anticrimine del Commissariato di Senigallia nel novembre 2013 perchè trovato in possesso di 70 grammi di cocaina e 20 grammi di hashish.

Infatti, a seguito di vari episodi di spaccio accertati nell'entroterra senigalliese, l'attività investigativa della Polizia giunse ad un importante canale di smistamento di stupefacenti, in particolare nella zona di Castelcolonna, al quale si rivolgevano consumatori abituali ed occasionali non soltanto della provincia di Ancona ma anche della confinante provincia di Pesaro-Urbino.

Da qui furono organizzati servizi di controllo durante i quali i poliziotti accertarono lo spaccio di droga all'interno della nota pizzeria. Nel corso del blitz trovarono e sequestrarono, oltre un bilancino di precisione e 800 euro in contanti ritenuti provento dell'attività illecita, vari involucri contenenti 70 grammi di cocaina e 20 grammi di hashish nascosti in cucina.

Pertanto gli uomini dell'Anticrimine del Commissariato di Senigallia arrestarono il 51enne che ora, nel corso del processo che si è svolto alcuni giorni fa, è stato riconosciuto pienamente colpevole del reato di detenzione ai fini di spaccio e condannato a 3 anni di carcere.





Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2014 alle 11:49 sul giornale del 26 maggio 2014 - 2960 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di castelcolonna, ripe, arresto, Sudani Alice Scarpini, spaccio di droga

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/4LO

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW




logoEV
logoEV