Ostra Vetere: alluvione, Montenovo nostro esprime solidarietà al responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale

19/05/2014 - “Montenovonostro” esprime solidarietà al responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale ingiustamente accusato di ogni responsabilità sull’alluvione che ha colpito la zona produttiva di Pongelli. Buttare la croce sulle spalle del Cireneo per l’alluvione è come sparare sulla Croce Rossa al fronte.

Non riusciamo a comprendere il motivo di tanto livore, quando le responsabilità, che certamente ci sono state e anche gravi, non sembrano essere esattamente quelle indicate da chi muove quelle accuse, mentre vanno ricercate in ben altri ambiti.

E’ vero che non hanno fatto danni né il fiume Misa né il fiume Nevola, ma solo (o quasi) il fosso del Vallone San Giovanni. Nè sfugge a nessuno che l’alluvione di Pongelli ha avuto una portata di tale intensità da causare la devastante tracimazione di quel solo fosso, che non trova alcun paragone in quanto è successo nelle aree di foce degli altri fossi del territorio comunale.

Se la causa fosse davvero stata la mancata pulizia dei fossi, allora avrebbero dovuto tracimare tutti allo stesso modo, poiché sono tutti ugualmente maltenuti. La causa è quindi un’altra e va individuata. Ma non certo buttando la croce addosso a chi non c’entra niente.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2014 alle 18:11 sul giornale del 20 maggio 2014 - 996 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, montenovonostro e piace a Franco52

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/4sn





logoEV