Polizia, controlli straordinari del territorio: auto senza assicurazione, due sequestri

controlli della polizia di senigallia in centro Durante la scorsa settimana il personale del Commissariato di Senigallia, con l’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, giunto in città anche per contrastare i reati predatori nelle zone interessate dall’alluvione, ha svolto mirati servizi di controllo nel territorio di Senigallia e nelle località limitrofe.

I servizi hanno consentito di controllare oltre 270 persone e circa 180 veicoli. Durante tali controlli sono state rintracciate due persone, un 35enne di origini rumene A.R., destinatario di due fogli di via emessi dai Questori di Campobasso e Isernia , che è stato accompagnato in Commissariato per la notifica, ed una donna, di origini rumene, O.C. , dedita alla prostituzione, destinataria di foglio di via da Senigallia che è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria. Sono stati inoltre controllati quattro soggetti, due di origini macedoni e due italiani, con gravi precedenti penali per reati contro il patrimonio ed armi che sono stati sottoposti a perquisizioni personali.

Sono stati intensificati i controlli nei confronti dei soggetti sottoposti agli arresti e durante la settimana è stato applicato un provvedimento che prevede l’installazione del braccialetto elettronico nei confronti di un 30enne, C.P. originario della Sicilia ma da tempo residente a Senigallia, con gravi pregiudizi in materia di stupefacenti e recentemente arrestato dalla Squadra Mobile di Reggio Emilia perché trovato in possesso di una considerevole quantità di sostanze stupefacenti. Vari anche i casi di sanzioni al codice della strada elevati che in due casi ha riguardato auto che viaggiavano privi di assicurazione, che sono quindi state sottoposte a sequestro, oltre ad una pesante multa per i proprietari. Inoltre è stato trovato un veicolo commerciale carico di rottami ferrosi il cui conducente di origini marocchine, proveniente dalla provincia di Perugia, è stato denunciato, ai sensi della normativa in materia ambientale, per esercizio illegale dell’attività di raccolta dei rifiuti. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro.





Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2014 alle 18:07 sul giornale del 19 maggio 2014 - 869 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, senigallia, polizia di senigallia, marco vitaloni, articolo

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/4oY

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.