Doppia bandiera blu per Senigallia, Mangialardi: 'Un doppio riconoscimento che assume il valore di una rinascita'

bandiera blu per Senigallia 13/05/2014 - Doppia Bandiera Blu d'Europa 2014 per Senigallia, un doppio riconoscimento che quest'anno, a pochi giorni dalla terribile alluvione che ha sconvolto la città, assume un particolare significato di rinascita e orgogliosa e tenace ripartenza.

Senigallia dunque riconosciuta anche quest'anno Bandiera Blu d'Europa per le spiagge e gli approdi turistici. A ritirare gli ambiti riconoscimenti alla cerimonia tenutasi nella mattina di martedi era presente l’Assessore alla “Città Sostenibile”, Gennaro Campanile, mentre il Sindaco Maurizio Mangialardi ha preferito rimanere in città a seguire e coordinare le operazioni post-alluvione.

18°anno consecutivo dunque per la Bandiera Blu alla spiaggia di Senigallia e secondo anno per quella degli approdi turistici al Porto Della Rovere consegnata, quest'ultima, la prima volta nel 2013 dopo un lungo lavoro di valorizzazione. Un porto completamente riprogettato e ora fruibile da operatori del settore, cittadini e turisti e tornato a riannodare quel rapporto profondo che ha sempre avuto con il resto della città.

"Questo doppio riconoscimento proprio oggi a pochi giorni dall'alluvione che ha sconvolto la città assume un valore del tutto particolare, quasi come fosse la prima assegnazione" ha dichiarato il Sindaco Maurizio Mangialardi "E’ il segno di una rinascita che oggi più che mai è il frutto della tenacia e dell'amore dei senigalliesi per la propria città, che sta già tornando bella e accogliente, pronta ad essere anche quest'anno il punto di riferimento del turismo nelle Marche".

“In questi 10 giorni dal verificarsi della tragica alluvione, gli interventi di primo soccorso alla popolazione e di  rimozione dei rifiuti dalle strade sono ormai quasi interamente eseguiti” ha proseguito il Sindaco Mangialardi “A questo punto diventa fondamentale un aiuto concreto da parte delle istituzioni dal momento che Senigallia non può essere lasciata sola. Prioritario diventa il ruolo del Governo nazionale dal quale la comunità senigalliese si attende misure concrete a cominciare dalla sollecita adozione del decreto di emergenza con lo stanziamento di fondi adeguati per il risarcimento dei danni subiti dalla popolazione e dalle attività produttive e per la ripresa turistica di Senigallia”.

L’assessore Campanile, dopo la cerimonia di consegna della bandiera blu, ha avuto un incontro a Montecitorio con tutti i parlamentari delle Marche, alla quale hanno partecipato anche il Presidente e il vice Presidente della Fee Claudio Mazza e Francesco Rosi. Tutti i presenti hanno rinnovato la loro vicinanza e solidarietà a Senigallia e il loro impegno a portare la situazione di Senigallia all’attenzione del governo e del parlamento, prendendo anche l’impegno di essere presto tutti presenti nella nostra città per un incontro con il Sindaco e l’amministrazione comunale.

“Senigallia riparte da qui, da queste due Bandiere Blu e dalla solidarietà dimostrata dai nostri parlamentari a Montecitorio e dagli impegni assunti dal Governo” ha detto l'assessore Gennaro Campanile ”Insieme possiamo farcela. Il coraggio e la determinazione ai senigalliesi non mancano e lo hanno dimostrato in questi giorni terribili. L'estate 2014 ci troverà pronti come sempre con eventi culturali e manifestazioni che hanno fatto di Senigallia il simbolo delle vacanze marchigiane”.

La Bandiera Blu per le spiagge è, lo ricordiamo, un riconoscimento internazionale istituito nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei e più recentemente anche extra-europei, per indirizzare la politica di gestione locale delle località litoranee verso un processo di sostenibilità ambientale. La cerimonia odierna, organizzata come sempre dalla FEE, la Fondazione per l'Educazione Ambientale, ha visto premiate le località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, distinguendosi in modo particolare per la pulizia delle acque, la qualità dell’accoglienza e delle strutture turistiche, la funzionalità dei servizi offerti, come ad esempio una ben organizzata raccolta di rifiuti urbani e differenziata, ma anche l’originalità e la frequenza di iniziative di educazione ambientale.

La Bandiera è per questo ormai divenuta una sorta di certificato internazionale che tutti i tour operator attivi nei vari Paesi assumono come prezioso punto di riferimento.  Anche la Bandiera Blu per gli approdi turistici viene assegnata sulla base di criteri oggettivi e misurabili che attengono alla gestione ambientale dell’approdo, ai servizi e alla sicurezza, alla qualità delle acque ma anche alle iniziative di educazione ambientale e informazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2014 alle 15:43 sul giornale del 14 maggio 2014 - 1368 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, bandiera blu, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/36i





logoEV