Alluvione, Carrescia presenta una mozione: 'Dichiarare con urgenza lo stato di emergenza'

alluvione a senigallia 12/05/2014 - E’ stata presentata alla Camera dei Deputati dall’on. Piergiorgio Carrescia del Partito Democratico e sottoscritta da numerosi parlamentari di diversi Partiti una Mozione sugli eventi alluvionali che hanno interessato nei giorni scorsi Senigallia e altri Comuni delle Marche.

Oltre a Senigallia gli eventi atmosferici hanno investito infatti con particolare virulenza anche i Comuni di Osimo, Ostra Vetere, Montemarciano, Corinaldo, Ostra e Chiaravalle nella provincia di Ancona,   Urbino nel pesarese come Urbino e Arquata del Tronto nel Piceno dove una frana ha interrotto la strada statale Salaria di collegamento con Roma.

Gravi i danni al settore alberghiero, alle attività industriali, artigiane e agricole e alle abitazioni civili soprattutto a Senigallia dove da una prima ricognizione, alla data dell’11 maggio, risultano essere ben 7.736 i cittadini residenti nell’area colpita dall’esondazione; le abitazioni danneggiate sono 2.670, 3.319 le rimesse, autorimesse e stalle, 494 i magazzini, 56 gli alberghi, 335 i negozi, 7 i fabbricati industriali e 6 gli impianti sportivi.

La Mozione – evidenzia l’on. Carrescia - raccoglie le istanze pervenute dalle Amministrazioni locali, dalle Associazioni imprenditoriali di Categoria e da quelle sindacali e impegna il Governo a dichiarare con urgenza lo stato di emergenza per l’intero territorio della Regione Marche, a disporre, in tempi rapidi, la concessione di contributi per la riparazione, il ripristino o la ricostruzione degli immobili di edilizia abitativa e ad uso produttivo danneggiati; a sospendere i pagamenti dei tributi, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria e a prevedere, dopo la sospensione, sia il pagamento in forma rateale, senza applicazione di sanzioni e interessi sia l’accesso a finanziamenti agevolati assistiti dalla garanzia dello Stato per il pagamento dei tributi, dei contributi e premi; a destinare risorse aggiuntive per gli ammortizzatori in deroga per garantire coperture ai lavoratori dipendenti delle   imprese operanti nelle zone alluvionate; ad attribuire agli Enti locali contributi straordinari per far fronte alle emergenze sociali che coinvolgono migliaia di famiglie e per interventi di riduzione del rischio idrogeologico (casse di espansione, rafforzamento degli argini, manutenzione della rete idraulica, drenaggio efficiente di fiumi, fossi e canali) e, in generale, per la messa in sicurezza del territorio, escludendo tali spese dal patto di stabilità interno; a prevedere un finanziamento straordinario per gli interventi edilizi nelle scuole di ogni ordine e grado che hanno subito danni, con priorità per quelle del Comune di Senigallia.

La Mozione è stata sottoscritta oltre che dall’on. Carrescia anche, tra gli altri, dagli on. Lodolini, Manzi, Morani, Marchetti, Bianchi, Petrini, Preziosi, Realacci (Presidente della Commissione Ambiente), Borghi (capogruppo PD in Commissione Ambiente), Simona Bonafè (Capolista PD alle Elezioni Europee), Chiara Braga (Segreteria Nazionale PD), Mariani, Iannuzzi, Matarrese (Scelta Civica), Pastorelli (Gruppo Misto – PSI), Cominelli, Arlotti, Piccoli Nardelli, Manfredi, Sanna.


da On. Piergiorgio Carrescia
Deputato del Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2014 alle 18:04 sul giornale del 13 maggio 2014 - 593 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, piergiorgio carrescia, alluvione a senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/317





logoEV