Mangialardi al Ministro Lorenzin: 'Noi stiamo facendo la nostra parte. Risposte veloci dal Governo'

Ministro Beatrice Lorenzin 10/05/2014 - Dopo il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed i ministri dell’ambiente dell’agricoltura Galletti e Martina, sabato è stata la volta del ministro della salute Beatrice Lorenzin arrivata a Senigallia per rendersi personalmente conto delle condizioni della città colpita dalla tragica alluvione dello scorso tre maggio.

Prima di effettuare un sopralluogo presso l’Ospedale e presso la struttura sanitaria convenzionata di Villa Silvia, accompagnata dal Sindaco Mangialardi, dal Prefetto di Ancona Pironti, dall’assessore comunale alla sanità Volpini e dal direttore dell’area vasta 2 Stroppa,  il ministro si è fermata nella Residenza Municipale per un breve incontro con le autorità.

“ Questa città così profondamente colpita da un’alluvione che ha messo in ginocchio molte famiglie ed attività produttive.- ha dichiarato il Sindaco rivolto al ministro Lorenzin- sta dimostrando una forza ed una generosità straordinarie. Basti pensare che oggi sono presenti in città ben 1.500 volontari coordinati dalla Caritas, che si aggiungono nelle operazioni di soccorso agli aiuti coordinati dal Comune in raccordo con la Protezione Civile. Solo una settimana fa avevamo metà città con due metri d’acqua nelle strade e nelle case. Oggi, dopo sette giorni di lavoro 24 ore su 24, abbiamo quasi ripulito tutto. Entro il 13 maggio completeremo il censimento dei danni che invieremo alla Regione Marche per la richiesta della dichiarazione d’emergenza da parte del Governo.

Al governo nazionale chiediamo risposte veloci perché siamo la prima città turistica della regione e non possiamo attendere settembre per ricevere misure concrete. Il governo ha una grande opportunità: quella di dimostrare proprio a partire dalla vicenda di Senigallia che è possibile gestire un’emergenza in tempi diversi da quelli che si sono registrati nel recente passato. Potremmo diventare un esempio di buon governo. Per quanto riguarda i danni subiti dalle nostre strutture sanitarie- ha concluso il Sindaco- sottoponiamo all’attenzione del ministro i danni patiti dal deposito farmaceutico dell’ospedale e l’attività della struttura sanitaria convenzionata Villa Silvia completamente compromessa”.

Il Ministro Lorenzin nel suo breve saluto si è complimentata per l’efficacia degli interventi di soccorso alla popolazione e per il contributo fornito dall’ospedale. “ Il nostro governo è una squadra- ha sottolineato il ministro- e la presenza a Senigallia tanto del Presidente del Consiglio che dei miei colleghi all’ambiente e all’agricoltura dimostra la volontà di gestire le emergenze con la massima attenzione e con modalità diverse rispetto al passato”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2014 alle 17:09 sul giornale del 12 maggio 2014 - 1297 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia, ministro Beatrice Lorenzin, lorenzin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3UL


Antonio CARLETTI

12 maggio, 09:04
E bravo il nostro sindaco che parla col plurale maiestatis"dopo sette giorni lavorando h 24 abbiamo ripulito quasi tutto". Caro sindaco non ti sei nemmeno sporcato le scarpe di fango, in quanto hai girato con l'auto comunale e relativo autista per le vie della città ,tenendoti alla larga dalla gente che spalava veramente fango, forse perché avevi paura che qualche palata di fango ti arrivasse in faccia . Chi sta veramente ripulendo tutto ,sono i cittadini e quella moltitudine di giovani, veramente encomiabili, che con attrezzature portate da casa hanno fatto la differenza! Non certo la protezione civile, che tranne poche eccezioni , stava a dirigere il traffico con i vigili urbani.
P.S. Invece di interessarvi di Villa Silvia , pensate invece al nostro ospedale che è ridotto in condizioni pietose, perché sinceramente della casa di cura privata, finanziata coi soldi pubblici, non ci importa molto!

gabbiano51

12 maggio, 14:21
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

@gabbiano51
Per commentare con un nickname è necessario registrarsi.




logoEV
logoEV