Ristrutturazione degli immobili danneggiati, Uil al sindaco: 'Formulare un modello di S.C.I.A. semplificato'

alluvione a senigallia La Uil Marche, venuta a conoscenza della Sua iniziativa di stipulare delle convenzioni con i commercianti per consentire ai cittadini danneggiati dall’alluvione di sabato scorso di ottenere sconti nell’acquisto dei materiali danneggiati e/o distrutti e per il ripristino delle abitazioni, ricorda all’amministrazione comunale che fino al 31 dicembre 2014 è in vigore la normativa che prevede sconti fiscali nell’ambito delle ristrutturazione di immobili.

Dato per scontato che gli immobili danneggiati saranno, ovviamente, ristrutturati, la Uil Marche propone all’amministrazione comunale di Senigallia di formulare un modello di S.C.I.A. semplificato, che possa rispondere ai requisiti previsti dalla legge. Ciò, ovviamente, consentirebbe in presenza di ristrutturazione accertata, di accedere anche al bonus per l’acquisto dei mobili fino all’importo di 5 mila euro.

A tal proposito ricordiamo anche le contraddittorie indicazioni in materia da parte dell’Agenzia delle Entrate, invitandoLa, pertanto, a sollecitare chiarimenti da parte della locale Agenzia delle Entrate, perché nella situazione di gravità assoluta di cui trattasi, venga fatta prevalere la norma più favorevole alle persone danneggiate.


da Graziano Fioretti
Segretario Generale Uil Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2014 alle 17:01 sul giornale del 10 maggio 2014 - 1803 letture

In questo articolo si parla di attualità, uil marche, graziano fioretti, alluvione a senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3Rz


Ottimo suggerimento!
In questo periodo in cui la gente ha poco, e quel poco l'ha perso nell'alluvione, almeno sfruttare al massimo quello che già c'è disponibile!