Post alluvione, i volontari del Musinf al lavoro per mettere in salvaguardia le opere del maestro Casaroli

Luciano Casaroli 09/05/2014 - L’esondazione del Misa ha colpito duramente in Viale Anita Garibaldi, dove la famiglia Casaroli conserva alcune significative opere del maestro Luciano Casaroli, il pittore ed incisore senigalliese, che aveva insegnato al liceo artistico di Brera e che, a Milano, aveva collaborato con la casa editrice di Vanni Scheiwiller.

Su richiesta dell’assessore Schiavoni  la direzione Musinf, informata della situazione dal prof. Glauco Gianfranceschi,  è riuscita a mettere  con urgenza  a disposizione  della famiglia Casaroli una squadra di volontari, tra gli allievi del Corso di Fotogiornalismo, composta da Susann Vici, Andrea Lanari, Lorenzo Berluti, Veronica Antonelli, Letizia Palazzesi, Laura Nolfi, Patrizia Lo Conte  e coordinata dal pittore Alfonso Napolitano.

La squadra di volontari, di concerto con il Musinf si è posta  a disposizione di Gabriella Casaroli e  ha cominciato ad operare da giovedì sulla messa in sicurezza delle opere d’arte colpite dall’evento alluvionale, avviando, nei casi necessari l’immediata azione di ripulitura dei dipinti.

Si tratta di dipinti di grande dimensione, che sono stati ripuliti da uno strato di fango, che vi era depositato, con la tecnica di un primo lavaggio ad acqua corrente per rimuovere con un delicato intervento parti consistenti di melma che fortunatamente, e per il sollecito intervento, non avevano intaccato le opere. I quadri in massima parte, dipinti e collage, sono particolarmente fragili e sensibili all’acqua che in alcuni casi aveva iniziato uno scollamento di piccole superfici. Esse sono state recuperate e posizionate nella loro sede originaria, mantenendo l’opera nel suo complesso.

Le ragazze ed i ragazzi hanno affrontato con impegno il delicato lavoro e  sono stati particolarmente attenti nel seguire le istruzioni del coordinatore. Così hanno realizzato e vissuto una esperienza di notevole valore sia culturale sia umano.
 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2014 alle 15:50 sul giornale del 10 maggio 2014 - 696 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3Q3





logoEV