Mangialardi: 'Giornata determinante per imprimere un'accelerazione importante alle operazioni di soccorso'

maurizio mangialardi 10/05/2014 - Anche quella di oggi (sabato-ndr) è una giornata di intensissimo lavoro a sostegno della popolazione colpita dall'alluvione. Sono al lavoro numerosissime squadre che, in vari punti della città dopo aver rimosso la gran parte dei rifiuti accumulatesi, sta procedendo alla rimozione del fango, alla pulizia delle strade e delle caditoie.

Questa si sta rivelando una giornata determinante per imprimere alle operazioni di soccorso un'accelerazione importante. Ai soccorsi coordinati dal Comune in collaborazione con la Protezione Civile, stanno offrendo un contributo fondamentale le imprese messe a disposizione da Società Autostrade e i circa 1000 volontari arrivati da ogni parte d'Italia e coordinati dalla Caritas Diocesana che stanno presidiando le vie più colpite fornendo assistenza e ascolto ai cittadini provati dall'alluvione.

"Quello che stiamo vedendo è una mobilitazione straordinaria che garantisce efficacia nella conduzione degli aiuti e di cui ringrazio davvero di cuori tutti" ha detto il Sindaco Maurizio Mangialardi "Continuiamo così, approfittiamo di queste giornate per fare passi avanti decisivi nel sostegno alla riprese del tessuto economico della nostra città e nell'aiuto ai cittadini delle aree colpite dall'alluvione".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2014 alle 13:27 sul giornale del 10 maggio 2014 - 769 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, maurizio mangialardi, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3Ue


asterix

11 maggio, 10:08
"1000 volontari arrivati da ogni parte d'Italia e coordinati dalla Caritas Diocesana". Questa sì che è una notizia! E' tornato lo Stato Pontificio. L'amministrazione cittadina, laica, popolare, democratica, risorgimentale, nata dalla resistenza delega i soccorsi pubblici dopo una calamità naturale come un'alluvione che sommerge mezza città alla Caritas! Per carità, onore alla Caritas. Ma se l'Amministrazione comunale non sa prevenire i problemi e deroga alle sue primarie funzioni di amministrare e gestire la Cosa pubblica, tanto vale che vada a casa. A cominciare dalle opposizioni.