Corinaldo: al via la mostra 'Disegni di vetro- Corinaldo incontra Murano'

09/05/2014 - Una iniziativa che si pone come obiettivo non solo quello di avvicinare giovani alunni in direzione di un’arte ben precisa, vale a dire la lavorazione del vetro, con la conseguenza di accostarli gradatamente al mondo dell’imprenditoria, ma che promuova, come ulteriore finalità, il lavoro effettuato in gruppo invece che singolarmente.

Ecco le principali peculiarità del progetto “Vetro nella scuola”, che vede coinvolti da una parte gli enti che promuovono e sostengono l’iniziativa: l’Istituto Comprensivo di Corinaldo, la Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo, come suo solito attenta e presente ad ogni manifestazione che sfoci nel settore sociale, l’Amministrazione Comunale (in particolare l’assessorato alle politiche scolastiche di Giorgia Fabri) e il Comitato Nazionale Italiano dell’Association Internationale pour l’Histoire du Verre (la cui presidente è la dr.ssa Giuseppina Malfatti Angelantoni), che concede il proprio patrocinio.

Gli attori protagonisti del progetto, invece, sono i giovani studenti della classe II A della Scuola Secondaria di I grado “G. degli Sforza”. Sotto la coordinazione del professor Andrea Zepponi, e la supervisione del dirigente dell’Istituto Francesco Savore, gli improvvisati artisti hanno realizzato, utilizzando la propria fantasia e basandosi sul messaggio scaturito dall’opera letteraria “Il Pranzo di Babette”, di Karen Blixen, i disegni e i progetti da cui sono nate creazioni artistiche di nomi di caratura internazionale nel campo della lavorazione del vetro (tanto per citarne alcuni: Lino Tagliapietra, Mauro Bonaventura, Michele Burato e Silvia Levenson). Questi, traendo spunto da quanto concretizzato dai giovani alunni, hanno dato vita a ulteriori manufatti in vetro.

Una vera e propria raccolta di opere artistiche vetrarie, che saranno ospitate dalla mostra “Disegni di vetro”: al riguardo, anticipiamo subito che l’inaugurazione è fissata per sabato 10 maggio a partire dalle ore 17 prima con una presentazione del progetto nel Palazzo Comunale e poi con la visita alla Pinacoteca Comunale, situata in Largo XVII Settembre, dove è stata allestita la citata mostra . L’esposizione sarà aperta tutti i giorni, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19 fino a lunedì 2 giugno. Una bellissima iniziativa, in sostanza, presentata in Comune con la presenza di tutti i soggetti coinvolti, ragazzi inclusi.
“Stiamo parlando – ha esordito l’assessore Fabri – di un progetto che si porta in dote un fondamentale valore educativo, oltre che artistico.

La mostra “Disegni di Vetro” consiste nella sintesi di un lavoro, snodatosi nell’arco di un anno, proposto dalla BCC Corinaldo e denominato “Crescere nella Cooperazione”. Un progetto accolto favorevolmente dal nostro Istituto Comprensivo e a cui partecipano sia la nostra Scuola Elementare (i cui alunni saranno coinvolti proprio nei prossimi giorni in un gemellaggio con la scuola della città de L’Aquila), sia la Scuola Media “G. degli Sforza”. “Non posso che ringraziare i soggetti protagonisti in questa lodevole iniziativa – ha proseguito il sindaco Matteo Principi – perché, oltre a rappresentare un’ottima opportunità di aggregazione sociale per i nostri ragazzi, costituisce un ulteriore tassello in favore del tessuto scolastico cittadino, nostro fiore all’occhiello. Un oggetto in vetro che verrà messo in mostra rappresenta indubbiamente un messaggio di estrema concretezza, oltre che un valido esempio di come si possa portare avanti attività legate alla tradizione”. Il dirigente scolastico, Francesco Savore ha quindi sottolineato l’importanza di determinate collaborazioni.

“E’ precisa tradizione – ha specificato – che le istituzioni siano a fianco delle scuole, in particolari circostanze. A questo proposito, disponiamo anche del patrocinio dell’Ufficio scolastico delle Marche. Un aspetto fondamentale per far raggiungere all’allievo ulteriori competenze, prediligendo doveri in situazioni concrete. Riguardo alle motivazioni che sospingono i ragazzi, invece, tengo a sottolineare l’efficacia che proviene da un lavoro effettuato in gruppo anziché singolarmente”.

Da rimarcare, ha aggiunto Savore, che il 50% dei ricavi sarà devoluto a una cooperativa di Senigallia, la “Casa della Gioventù”. Mauro Tarsi, direttore della BCC Corinaldo, ha quindi illustrato gli aspetti che mancavano a definire il progetto: “Partendo dal presupposto che si tratta di una collaborazione interattiva – ha commentato – posso affermare che circa 1500 alunni della nostra regione Marche, tramite la BCC, prendono parte a progetti simili, che sfociano nella sfera sociale. Un traguardo irrinunciabile per una comunità che si pone l’obiettivo di un modus vivendi improntato sulla civiltà”. Il docente-tutor della cooperativa, il prof. Zepponi ha infine illustrato le specifiche fasi operative, didattiche e interdisciplinari del progetto configurato come un vero e proprio format che stabilisce un ponte tra la scuola e il mondo del vetro d’arte di Murano.

Ulteriori modalità didattiche e le particolari corrispondenze tra i titoli delle opere di vetro e Il pranzo di Babette sono esposte dallo stesso docente nel testo del catalogo Disegni di vetro, edito appositamente in questa occasione dalla casa editrice Marsilio di Venezia. Della pubblicazione è anche curatore il vice-presidente dell'Associazione internazionale per la storia del vetro, dr. Sandro Pezzoli.

Sono stati gli stessi ragazzi a confermare la bontà del progetto, rispondendo prontamente e in modo affermativo alla domanda di Tarsi se “si fossero divertiti e avessero trovato utile l’iniziativa”. Ovviamente, alla fine della conferenza c’è stato spazio pure per loro. In particolare, il presidente della “cooperativa scolastica”, che ha provveduto a realizzare i lavori in vetro, ha letto ai presenti una lettera, a nome di tutti i suoi compagni, ringraziando gli enti promotori del progetto e ricordando i punti salienti del percorso lavorativo da loro effettuato.

Un’ultima annotazione: gli artisti che hanno riprodotto i lavori originati dall’immaginazione dei ragazzi hanno dimostrato profonda umiltà, lasciando sostanzialmente inalterate le idee di base create dall’immaginazione degli alunni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2014 alle 17:27 sul giornale del 10 maggio 2014 - 1030 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo, disegni di vetro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3RJ