Montemarciano: il sindaco sul maltempo, 'Nessuna falsità. Danni riscontrati alle abitazioni, non alle persone'

liana Serrani Date le false notizie apparse sul web, soprattutto sui social network, in merito a presunte dichiarazioni del sindaco Liana Serrani sull'alluvione a Montemarciano e l'assenza di danni alle abitazioni nel territorio comunale, causate forse da incomprensioni data la rapidità degli avvenimenti o dalla errata interpretazione delle parole rilasciate dal sindaco alla stampa locale a seguito dell'alluvione, teniamo a smentire tali affermazioni e ad esporre nuovamente la REALE versione dei fatti.

Il primo cittadino, che ha coordinato in prima persona le operazioni, ha solo evidenziato e riscontrato come il tempestivo intervento degli operai e della Polizia Municipale, oltre dei numerosissimi volontari dell'Avis, della Banda Musicale e di alcuni scout, ha permesso di evitare disagi alla circolazione e danni alle persone.

Infatti sin dalle prime ore di sabato mattina, quando è arrivata l'allerta, è stato attivato il Coc (Centro Operativo Comunale) e sono stati mobilitati tutti gli organismi e gli uomini destinati alla sicurezza pubblica. Operai del Comune e Vigili Urbani che, accompagnati dagli amministratori comunali Andrea Tittarelli (assessore all'ambiente), Luigi Como (assessore ai lavori pubblici) e Andrea Sbaffo (assessore alla protezione civile), hanno effettuato sopralluoghi nelle zone più critiche (Fornaci e Forcella) e monitorato costantemente le vie più a rischio.

Proprio grazie all'impegno di tutti, sindaco in primis, e al tempestivo intervento, dato che la competenza sui fiumi e quindi sulla pulizia è della Provincia e non del Comune, sono stati evitati disagi alla viabilità e situazioni di emergenza. Infatti via Fornaci fino a via Roma, raggiunta dall'esondazione del fosso Rubbiano a causa delle forti ed incessanti piogge che per tutta la notte si sono abbattute su Montemarciano come su tutta la regione, è stata prontamente chiusa al traffico, così come i sottopassi per il lungomare.

Al contrario di quanto asseriscono le false notizie ed informazioni messe in circolazione nelle ultime ore, come aveva già detto, e tiene a ribadire ora, il sindaco Liana Serrani sempre vicina ai suoi cittadini ed attenta al territorio, “nel corso delle operazioni, in cui operai, vigili urbani, volontari ma anche dipendenti e titolari di aziende agricole e di spurgo del territorio si sono adoperati per ripulire le strade e le abitazioni a piano terra o garage raggiunti dall'acqua e fango, danni sono stati riscontrati nelle abitazioni che insorgono nelle zone più critiche, ma non alle persone”.

E, a testimonianza dell'attenzione e vicinanza del sindaco e di tutta l'amministrazione alle persone che hanno subito danni per l'alluvione, a Montemarciano sono state avviate insieme alla Caritas raccolte di generi alimentari, di vestiario e cose di prima necessità ma soprattutto il Comune ha creato un fondo per dare contributi di prima emergenza a chi ha perso mobili, materassi o elettrodomestici. Inoltre i tecnici saranno a disposizione dei cittadini per aiutarli a compilare i moduli per la richiesta dei risarcimenti.


da Montemarciano Democrazia e Solidarietà
Liana Serrani sindaco




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2014 alle 10:13 sul giornale del 09 maggio 2014 - 711 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di montemarciano, politica, liana serrani, Montemarciano Democrazia e Solidarietà

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/3Lo

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.