Corinaldo: l’Approvazione del Rendiconto della Gestione – Esercizio 2013 al centro del Consiglio comunale

comune di corinaldo L’ultima sessione del Consiglio Comunale, avvenuta mercoledì 30 aprile, ha presentato un Ordine del Giorno particolarmente ricco e sicuramente molto interessante per tutta la comunità corinaldese.

Al di là dei numerosi punti che hanno riguardato diversi aspetti e tematiche su cui ciascun assessore ha relazionato, si può infatti asserire che l’Approvazione del Rendiconto della Gestione – Esercizio 2013 ha rivestito il fulcro dell’intera serata.

Così, dopo i consueti saluti da parte del sindaco Matteo Principi, ha preso la parola l’assessore al Bilancio Rosanna Porfiri. “Il 2013 – ha esordito – si è rivelato un anno decisamente non facile dal punto di vista dell’economia. Anche quest’anno, per la discussione del Rendiconto (documento che riassume la contabilità annuale del Comune), si è stabilito di riproporre un Bilancio Sociale”.

Un rimedio efficace, ha sottolineato Porfiri, verso una maggiore trasparenza nell’azione amministrativa che rende più stretto il rapporto con i cittadini fornendo loro uno strumento che li rende partecipi delle scelte dei loro amministratori: è uno strumento che appartiene all’intera comunità. Che ha proseguito: “L’Amministrazione ha operato una politica diretta a razionalizzare la spesa corrente a vantaggio di una maggiore efficienza dei servizi e di una migliore disponibilità di risorse per la realizzazione e manutenzione delle opere pubbliche.  I consistenti tagli di risorse e una moltitudine di Decreti Salva Italia hanno di fatto ridotto gli Enti Locali ad una condizione non facile, camuffando il cosiddetto federalismo municipale in una contorta politica impositiva senza precedenti e trasformando i Comuni in meri esattori per conto terzi”.

L’assessore Porfiri ha poi precisato:” il totale delle entrate correnti, pari ad euro 7.337.000  (950.000 in meno rispetto al 2012), è stato destinato al finanziamento delle spese correnti per euro 5.136.000, euro 661.625 per il pagamento della quota capitale dei mutui, euro 1.211.500 accantonati al fondo vincolato per la gestione dei costi di post chiusura della discarica e euro 138.516 destinati al finanziamento di spese in c/capitale. Il Comune, ha poi specificato Porfiri, acquisisce i fondi da dedicare alle opere pubbliche, dall’Alienazione dei Beni Patrimoniali (242mila euro), dai Fondi Europei (234mila euro) ed infine dall’accensione di Mutui (1.339.000 euro). Giusto per citare qualche esempio, le opere interessate corrispondono al settore sportivo e ricreativo, (165mila euro totali), viabilità, trasporti, illuminazione pubblica, lavori di manutenzione straordinaria (come, ad esempio, in via dell’Incancellata e in strada San Vincenzo) e lavori per la Casa Natale di Santa Maria Goretti (per cui sono stati necessari 200mila euro, ripartiti in 125mila euro di mutuo e 75mila euro Fesr).

“Nel 2013 – ha riepilogato l’assessore al Bilancio – la percentuale di copertura dei costi dei servizi a domanda individuale è stata pari al 47% mentre, nel 2012, è stata del 46%. Il servizio smaltimento rifiuti (TARES) ha avuto una copertura del 73%, grazie all’istituzione del fondo solidarietà fiscalità locale, istituito con fondi propri di bilancio,  che ha permesso di azzerare ai cittadini la quarta rata della tares,. Il fondo cassa, al 31 dicembre 2013, è stato pari a 1.880mila euro mentre la gestione finanziaria chiude con un avanzo di soli euro 1.089,00”. In definitiva, l’assessore Porfiri ha portato a compimento un lavoro decisamente “capillare e particolareggiato”, come ha sottolineato lo stesso sindaco Principi.

Che ha aggiunto: “Altre problematiche riguardano l’installazione del Ponte provvisorio (Acquasanta), o i lavori inerenti all’area Zipa, totalmente riconvertita e messa a coltivazione”. “In sostanza – ha specificato il primo cittadino – entrate e trasferimenti risultano essere di minor entità ma i risultati si portano ugualmente a compimento”. Un ragionamento attuabile pure in ottica futura, vale a dire per i prossimi mesi del 2014. “In presenza di periodi delicati come è stato il 2013 – ha concluso Principi al riguardo – è determinante l’elasticità della macchina comunale, anche per garantire ai cittadini esborsi meno gravosi. Un obiettivo possibile grazie anche alla collaborazione, su determinati aspetti, con altri Comuni”.

Quindi, a turno, gli assessori hanno ricordato al pubblico iniziative e progetti portati a compimento nel corso del 2013. L’assessore alle Cultura Giorgia Fabri ha ricordato tutte le iniziative culturali e inerenti a turismo, scuola e giovani che hanno contraddistinto, in particolare, la scorsa estate (quando hanno avuto luogo, ad esempio, “Note tra le mura”, “Cinemacentoscale” o la rassegna artistica “Per le antiche vie”). “Abbiamo dedicato particolare attenzione alla Scuola, introducendo ad esempio il tempo pieno, e ai nostri giovani e giovanissimi (all’asilo nido, nel 2013, si sono contati circa 40 bambini). Oltre a confermare i concorsi tipici di Corinaldo, come il “Carafoli” e molte altre iniziative” ha specificato l’assessore Fabri.

Quindi, prima l’assessore alle Politiche Sociali Mauro Montesi e poi l’assessore ai Lavori Pubblici Vinicio Franceschetti hanno fatto il punto, per altro già minuziosamente illustrato in precedenza, in occasione della presentazione del Rendiconto del Bilancio 2013, degli assessorati di loro competenza. Infine, si è proseguito con la discussione e conseguente approvazione dei successivi punti: a nomina dei componenti della Commissione Comunale per il paesaggio; la modifica del regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità  e per l’effettuazione del servizio di pubbliche affissioni; la ricognizione delle partecipazioni detenute dal Comune di Corinaldo in società, aziende speciali e istituzioni; l’approvazione della convenzione per la costituzione della assemblea del servizio idrico integrato; l’adesione al consorzio etico per la prevenzione dell’uso di tutte le droghe e dell’abuso alcolico; l’adesione al manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo. Tutti i punti (a parte l’approvazione del Rendiconto del Bilancio 2013, in cui il consigliere di minoranza Bucci, unico presente del suo gruppo, “per coerenza” si è astenuta) sono stati approvati all’unanimità. 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2014 alle 17:57 sul giornale del 08 maggio 2014 - 549 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3IO