Vezzali sull'alluvione, 'Il Governo non si dimentichi del popolo quando i riflettori mediatici si saranno spenti'

alluvione senigallia “Vicinanza alle popolazioni delle Marche e, in particolare, ai cittadini di Senigallia che stanno vivendo ore drammatiche a seguito della disastrosa alluvione di sabato scorso”. Lo dichiara Valentina Vezzali, deputato di Scelta Civica e marchigiana.

“La visita del Presidente del Consiglio nelle terre martoriate è stato, spero e credo, un gesto di vicinanza del Paese ma anche un segnale che il Governo saprà essere vicino e aiuterà concretamente chi ora sta soffrendo e ha subito gravi danni alla sua abitazione o alla sua azienda.  Proprio quando le luci del sistema dell’informazione saranno spente, proprio allora, il Governo dovrà garantire con atti concreti che i cittadini colpiti non saranno abbandonati” continua Vezzali.

Assieme al cordoglio per altre due vittime di questa ennesima catastrofe è necessario gridare con forza che non è più possibile, nel nostro Paese, violentare la natura, sperperare soldi, perdere altre vite umane, far vivere milioni di persone in condizioni di insicurezza. 

“Le conseguenze dei cambiamenti climatici su un territorio reso drammaticamente vulnerabile dall’eccessiva antropizzazione e dalla mancanza di manutenzione, costituiscono un elemento da cui non si può più prescindere"- conclude Vezzali.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2014 alle 16:41 sul giornale del 07 maggio 2014 - 1147 letture - 2 commenti

In questo articolo si parla di politica, valentina vezzali, Scelta civica

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/3DH

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Eletta parlamentare in un partito di governo (Lista civica per Monti). Pressoché sempre assente giustificata per motivi di servizio sportivo. Si auspica che il governo finita l'emergenza non si scordi dei marchigiani quindi da una parte sa che i governi, compreso MONTI nei confronti dei terremotati emiliani del 2012, terminata l'emergenza e le foto di rito si scordano del problema ma nel secondo caso si scorda che lei è al governo e potrebbe verificare, monitorare e denunciare costantemente gli eventuale (sicuri) mancanti interventi dichiarati da RENZIE'S. Articolo giusto per apparire.

Francesca Mancia

07 maggio, 15:17
Perche' non evolvere piu' della meta' del vostro stipendio agli alluvionati, cari deputati e presidenti?

dianora rabboni

07 maggio, 15:21
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.