Dopo alluvione: disposti presidi h24 contro lo sciacallaggio

04/05/2014 - Presidi h24 in tutte le zone ancora inagibili a causa dell'alluvione per evitare atti di sciacallaggio. E' la decisione disposta dal Comitato Tecnico per la pianificazione delle attività di controllo disposto dalla Questura di Ancona.

Il vertice si è tenuto domenica in mattina presso il Commissariato di Senigallia, alla presenza di tutti i rappresentanti delle forze di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. Le zone ancora allagate e con le abitazioni e attività economiche inagibili di Borgo Bicchia, Vallone, borgo Molino ed ex prg sono state ripartite tra le varie forze dell'ordine che hanno subito dato il via al controllo, casa per casa, insieme ai Vigili del Fuoco, per assicurare che nessuno, anziani soprattutto, siano rimasti nelle abitazioni.

Da stanotte e proseguiranno poi anche nei prossimi giorni, così come annunciato dal dirigente del Commissariato di Polizia di Senigallia il vice questore aggiunto Agostino Licari, partiranno i presidi, sempre in queste zone, da parte delle forze dell'ordine. Carabinieri, Polizia e Giardia di Finanzia presidieranno h24 le zone per evitare atti di sciacallaggio. Ovviamente prosegue parallelamente la normale attività di controllo sul resto del territorio senigalliese.

"Per agevolare le operazioni stanno convogliando a Senigallia uomini e mezzi anche da altri distaccamenti -precisa il vice questore aggiunto Licari- l'appello che facciamo alla popolazione in queste ore è a non dirigersi nelle zone ancora interessate dal fango e dai detriti per non intralciare le operazioni di ripristino della normalità".





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2014 alle 14:17 sul giornale del 05 maggio 2014 - 4179 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3uz


Assurdo che ci sia gente così: come pure le segnalazioni di qualcuno che va in giro con la scusa di raccogliere donazioni.
C'è sempre un minimo del valore della scala umana, e puntualmente c'è chi ce lo ricorda.