Cercasi giovani con… inglese perfetto!

02/05/2014 - Nonostante la grave crisi economica che ha fatto arrivare il tasso di disoccupazione giovanile in Italia a un incredibile 37%, continuo a notare che alcune aziende (specialmente quelle con rapporti con l’estero) cercano sempre e assumano giovani “da coltivare e far crescere”, in possesso però di qualche prerequisito essenziale.

Ecco un recente annuncio della Kerakoll apparso su alcuni giornali nazionali:

“Cerchiamo giovani di talento under 26, da coltivare e far crescere, per creare la prossima generazione di manager. Richiediamo: laurea in economia, management, marketing, ingegneria gestionale, nessuna esperienza, perfetta conoscenza dell’inglese. Determinazione, passione e attitudine faranno la differenza. Se questi sono i tuoi tratti distintivi, puoi diventare uno di noi.”

Faccio notare che l’azienda punta sulla determinazione e l’attitudine dei candidati e non sull’esperienza ma, a parte il possesso di una laurea, chiede una “perfetta conoscenza dell’inglese”. L’annuncio è uscito ovviamente anche in inglese.

A parte una dilagante apatia e mancanza di “zest” (questa ve la faccio cercare nel dizionario) che noto in molti giovani ogni volta che entro in aula (e ne siamo tutti responsabili – società, scuola, genitori) quanti tra questi possono vantare una perfetta conoscenza dell’inglese? E una certificazione seria ed ufficiale da allegare al proprio curriculum a prova di ciò?

Pochi. Eppure una ottima conoscenza della lingua inglese con relativa certificazione non è affatto una meta impossibile. Si può fare. Il problema è che anni passati sui banchi di scuola a “studiare” (se va bene) l’inglese come una semplice materia (e non come abilità comunicativa da acquisire) con risultati mediocri possono lasciare un forte segno negativo nel nostro “self image”, per cui è naturale pensare che “se non ho imparato quasi niente in otto anni, come posso immaginare di arrivare mai ad una conoscenza perfetta! Sono proprio negato!”

Sono solo pensieri autolimitanti. Consiglio a chi ha questo tipo di pregiudizio attitudinale a dubitare in senso positivo, di rimettersi in gioco, di incominciare a credere invece alle parole di Gianluca Sghedoni (CEO della Kerakoll) che in versione inglese dice: “determination, passion and aptitude will make the difference”. Aggiungerei anche un ottimo “teacher” madrelingua, un efficace metodo di studio, il tempo che ci vuole ed una chiara “road map” per raggiungere il nuovo traguardo. E raggiunto il traguardo lo certifichiamo seriamente. Niente inutili attestati di frequenza ma un certificato ufficiale valido a livello internazionale per sempre.

Sto parlando della certificazione Cambridge English. Chiunque frequenti la scuola secondaria o l’università ne ha sentito parlare. Ecco una rapida descrizione della certificazione Cambridge English e una “road map” per chi volesse iniziare il percorso. Cerco di essere sintetico e di non annoiare. Per chi ha più tempo consiglio di visitare la pagina del nostro sito dedicata alla certificazione Cambridge.

Dunque i livelli sono cinque (come da Quadro Europeo di Riferimento per le Lingue – A2, B1, B2, C1, e C2) ma gli esami più utili oggi sono due: l’FCE (il famoso First Certificate in English), il CAE (sarebbe l’Advanced Certificate in English), simile al First ma un livello superiore. Direi che è il livello richiesto dalla Kerakoll quando parla di “perfetta conoscenza” anche se il First è sempre un ottimo livello intermedio superiore. Un giovane in possesso del certificato FCE o CAE avrebbe ottime chance per un colloquio alla Kerakoll o aziende simili. Un terzo esame molto richiesto in questi tempi è l’IELTS. E’ diverso dagli altri due perché è un esame secco che da un risultato da 4 a 9 (cioè dal livello pre-intermediate al proficiency), ha una validità di due anni e serve soprattutto per accedere a studi universitari all’estero.

Academy of English, accreditata dalla Regione Marche per la formazione linguistica e sede ufficiale di preparazione degli esami Cambridge English, propone una preparazione One-to-One per la certificazione, molto più mirata rispetto ai nostri corsi di inglese generale, con cicli di 30, 50 o 100 ore in base al livello di partenza dello studente. Tale livello viene normalmente stabilito con un colloquio gratuito presso la nostra sede con un docente madrelingua, assolutamente necessario per calcolare i tempi e i costi del percorso formativo.

Ricordo che tutti che gli esami Cambridge sono “skills-based”, cioè a parte una padronanza della grammatica e del lessico, il candidato deve sostenere prove separate di reading, writing, listening e speaking. Un esame Cambridge richiede quasi un giorno per lo svolgimento delle cinque prove, e necessita di una ottima preparazione con docenti qualificati con esperienza nel settore e l’uso di materiale autentico d’esame. Per questo motivo Academy of English riceve da anni il riconoscimento ufficiale della Cambridge come “Cambridge English Exam Preparation Centre”.

Per ulteriori informazioni sulla gamma degli esami Cambridge English visita www.academyschool.com. Se vuoi fare subito il tuo colloquio gratuito telefona allo 071 7922927.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 02-05-2014 alle 09:53 sul giornale del 05 maggio 2014 - 9693 letture

In questo articolo si parla di lavoro, inglese, academy school of english, armando missadin, inglese!, English

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/3nF

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale