Alluvione a Senigallia, molte le chiamate alla Sala operativa unificata

Protezione civile Chiedono notizie di familiari isolati telefonicamente, segnalano allagamenti alle abitazioni, cercano informazioni sulla viabilità.

Sono molte le chiamate che arrivano alla Sala operativa unificata della Regione, anche da fuori delle Marche, per cercare un contatto o per segnalare una criticità. Senigallia è ancora difficilmente raggiungibile via telefono e il ponte radio della protezione civile consente di dirottare le richiesta ai due presidi allestiti, in città, in collaborazione con i Vigili del Fuoco: in Via Saffi (punto misto dove converge anche il volontariato) e alle Saline.

In mattinata risultavano allagate, a Senigallia, le zone di Via Perugia, La Spezia, Puglia e Colombo, compresi i sottopassi. Inoltre risultavano non percorribili la Zona Portone, Viale Garibaldi, Via Trieste, Via Mercanti, Via Ravenna, Borgo Molino, Via Livorno, Via 1° Maggio, Zona Portone, Via Podesti.





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2014 alle 12:14 sul giornale del 05 maggio 2014 - 860 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, protezione civile, articolo

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/3t6

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.