Fosforo: presentata la IV edizione del Festival della Scienza

La scienza da festeggiare. Perché scienza non è solo studio e ricerca, ma anche gioco, divertimento, emozione. Fosforo, la Festa della scienza, compie quattro anni e torna a Senigallia per dimostrare “scientificamente” che la fisica, la chimica, l'astronomia, l'informatica, la meccanica sono materie a portata di tutti, grandi e bambini, e possono trasformarsi in spettacolo divulgativo.

Mercoledì mattina a Palazzo delle Marche la presentazione del programma che si svolgerà nel centro storico senigalliese dal 5 all'11 maggio. “Sosteniamo con convinzione questa iniziativa, la più originale, intelligente, innovativa nel panorama dell'intrattenimento e della valorizzazione della nostra regione – ha detto il Presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi – Un evento straordinario, capace di mettere insieme scienza, gioco, spettacolo, curiosità e saperi.”

La manifestazione, organizzata dall'associazione culturale Next, in collaborazione con il Consiglio regionale, il Comune di Senigallia e il Gruppo imprenditori senigalliesi, propone decine di appuntamenti, riservando la prima parte della settimana ai laboratori per le scuole (oltre 100 classi si sono già prenotate) e il week-end, a partire da venerdì 9, agli eventi in piazza, che variano dalle sfere di Archimede alla visita del planetario, dall'estrazione del Dna vegetale alle applicazioni informatiche. Un appuntamento che nelle passate edizioni ha registrato una media di 5mila presenze e che sempre più si intreccia con altre realtà scientifiche. Oltre alla collaborazione con il mondo universitario, presenti la Politecnica di Ancona e l'Università di Camerino, ci saranno l'INAF-IASF di Bologna (Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica), Psiquadro di Perugia e tre prestigiosi musei della scienza: La Città della scienza di Napoli, il Muse di Trento e il Balì di Saltara (PU).

Un angolo sarà riservato anche all'informazione, con la presenza di ANSA scienza, un press corner dell'agenzia di stampa dove i ragazzi potranno redarre articoli scientifici insieme ai ricercatori. “L'obiettivo di Fosforo – spiega il Direttore Mattia Crivellini – è quello di scatenare scintille di consapevolezza scientifica tra i ragazzi, coinvolgendoli direttamente negli esperimenti”. Scintille formative che a distanza di quattro anni stanno portando a risultati concreti, con giovani che hanno conosciuto Fosforo da studenti e che oggi sono entrati nel team degli organizzatori, come le due protagoniste del manifesto dell'edizione 2014.

“L'immagine di Fosforo è l'immagine dei giovani – conferma l'assessore alla cultura di Senigallia Stefano Schiavoni – per questo stiamo coinvolgendo tutte le scuole, da quelle dell'infanzia a quelle secondarie superiori”. Un progetto, quello di Fosforo, sul quale ha creduto fin dal suo debutto il GIS, gruppo imprenditori di Senigallia, come ha sottolineato Silvio Pasquini. Tra gli appuntamenti più attesi la gara tra robot a guida celebrale, comandati da elettroencefalogrammi portatili, proposta dal gruppo DI SCIENZA di Roma, e gli esperimenti dello studioso anglosassone Ian Russel, considerato il padre della divulgazione scientifica. Tutto il programma della manifestazione è disponibile sul sito www.fosforoscienza.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2014 alle 21:07 sul giornale del 02 maggio 2014 - 741 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di attualità, scienza, fosforo, la festa della scienza, fosforo

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/3ly

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.